Federcopesca: il sistema delle quote non riguarderà l’Italia

”Se la novita’ annunciata dalla Commissione europea riguarda il sistema a quote sara’ un problema che non riguarda la pesca italiana, che ha un quantitativo massimo di cattura solo per il tonno rosso, ma altri stati membri, in particolare quelli del nord Europa”. Lo afferma all’Ansa il presidente della Federcoopesca-Confcooperative Massimo Coccia commentando la proposta di fissare gia’ dal 2012, i limiti di pesca a livello europeo per ogni specie e stock. ”Le risorse si tutelano piu’ riducendo i tempi di pesca e la pressione su tutti gli stock, piuttosto che prevedendo un ‘rendimento massimo sostenibile”’, precisa Coccia, secondo il quale comunque si tratta di una scelta di indirizzo, quella della Commissione, dove l’approccio precauzionale e di tutela delle risorse ha la meglio su imprese, lavoratori e economia ittica. Il presidente infine ricorda che in Italia la pesca e’ caratterizzata da sistemi multispecie che consentono di catturare nella stessa battuta di pesca, esemplari diversi. ”E con il costo del carburante che abbiamo – conclude Coccia – e le caratteristiche della flotta per lo piu’ di piccole e medie dimensioni, e’ un bene che sia cosi”’. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.