FederUnacoma: Massimo Goldoni confermato presidente per il prossimo triennio

goldoniSarà ancora Massimo Goldoni, titolare dell’omonima industria costruttrice di trattori, a guidare FederUnacoma nei prossimi tre anni. Al termine del suo mandato, il Presidente già in carica – dopo essere stato designato dal Comitato dei Saggi per un nuovo triennio – è stato rieletto dall’Assemblea delle industrie associate, tenutasi questa mattina a Castel Maggiore (Bologna). Nella presentazione delle attività della Federazione, Massimo Goldoni ha sottolineato i successi conseguiti dalla struttura, fra i quali l’edizione 2012 di EIMA International, che ha registrato il record assoluto in fatto di superficie impegnata e di numero di visitatori, e ha indicato le linee guida per l’immediato futuro. Il ruolo di primo piano che l’industria della meccanizzazione riveste in campo internazionale dovrà essere rafforzato – ha spiegato Goldoni – anche mediante progetti di internazionalizzazione specifici per le industrie di settore, primo fra tutti quello denominato PianetaTerra. “Si tratta di una sfida impegnativa ma esaltante – ha detto Goldoni – perché rivolge l’attenzione non soltanto ai Paesi tradizionali e a quelli emergenti ma ad altre regioni del Pianeta che registrano una forte crescita dell’economia primaria ed esprimono una domanda crescente di tecnologie meccaniche”. Le aree di produzione agricola tradizionali come l’Europa e gli Stati Uniti – si legge nei documenti del Progetto – perdono quote rispetto alle economie di Cina, India, Brasile e Russia, e alla ribalta mondiale si affacciano nuovi protagonisti come l’Indonesia, il Sudafrica, l’Argentina, l’Australia, la Turchia, le Filippine, e Paesi dell’Africa sub-sahariana. Gli stessi rapporti di forza tra le economie delle diverse regioni – si legge nel Progetto PianetaTerra – sono destinati a cambiare con l’introduzione di tecnologie che consentono di sfruttare sempre meglio il patrimonio di terre coltivabili. L’Europa detiene infatti appena il 4% dei territori arabili presenti nel mondo, e l’America del Nord il 10%, mentre quote molto maggiori sono localizzate altrove: il 35% in Asia, il 24% in Africa, il 18% in America Latina e il 9% nel continente australiano. Nel volgere di pochi anni anche il mercato della meccanizzazione ha rivoluzionato le sue gerarchie, e l’India si è imposta come il primo acquirente al mondo di trattrici, con un assorbimento di 600 mila unità annue, un quantitativo pari a cinque volte il totale immatricolato nell’intera Europa, e ad oltre sei volte quello degli Stati Uniti. La stessa Cina ha superato di gran lunga i livelli dei Paesi occidentali, con circa 450 mila macchine acquisite, ed altri Paesi registrano crescite di mercato consistenti. Fra il 2011 e il 2012 le importazioni di trattrici sono aumentate, in valore, del 37% in Australia, del 24% in Sud Africa, del 35% in Tailandia, del 10% in Polonia. Una quota crescente della domanda di macchinario agricolo sui nuovi mercati – è spiegato nel progetto – è oggi coperta da prodotti realizzati in Paesi come la Cina, l’India, la Corea o il Brasile (in un Paese come l’Australia, ad esempio, che tradizionalmente importa la gran parte delle sue macchine agricole dagli Stati Uniti, il secondo maggior fornitore è divenuto proprio la Cina, con una quota superiore al 12% dell’import locale). Tutto questo rende necessario, per l’industria italiana, un rinnovato impegno per la difesa delle quote già coperte sui mercati tradizionali e per la conquista di spazi nelle aree di nuova meccanizzazione. “Il nostro Progetto – ha concluso Goldoni – mette in campo una metodologia nuova di approccio ai mercati, che collega in modo organico differenti fonti d’informazione, studi e indagini conoscitive, reti di operatori locali specializzati ed eventi fieristici di particolare valore strategico”.

Un Commento in “FederUnacoma: Massimo Goldoni confermato presidente per il prossimo triennio”

Trackbacks

  1. Macchine agricole: produzione in crescita | Con i piedi per terra

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.