FEDERUNACOMA: una federazione di industrie meccaniche

L’organismo di rappresentanza dei costruttori di macchine agricole Unacoma ha completato il processo di trasformazione ed è a tutti gli effetti una Federazione, composta da sette associazioni di categoria specializzate. Nel corso dell’Assemblea straordinaria, tenutasi questa mattina a San Lazzaro (Bologna), si sono svolte le elezioni per la creazione degli organi di rappresentanza delle Associazioni e della Federazione. Maggiore autonomia per la Associazioni e maggiore peso politico per la Federazione – sottolinea il Presidente Massimo Goldoni – sono gli obiettivi di questa importante evoluzione, che vede il pieno sostegno di Confindustria.

L’Unione nazionale dei costruttori di macchine agricole è da oggi, a tutti gli effetti, una Federazione. In luogo della sigla Unacoma, che per 67 anni ha rappresentato all’interno di Confindustria i costruttori del settore, è stata istituita FederUnacoma, organismo di rappresentanza di livello superiore nel quale convergono sette singole associazioni, espressione dei diversi comparti di specializzazione.

ASSOMAO (implements), ASSOMASE (macchine semoventi), ASSOTRATTORI (trattrici), COMACOMP (componenti), COMAGARDEN (giardinaggio), COMAMOTER (movimento terra) e UNAMOT (motori) sono le associazioni di categoria che confluiscono nella nuova Federazione.

Riuniti in assemblea straordinaria questa mattina a San Lazzaro (Bologna), gli industriali di questo vasto settore della meccanica – che esprime un fatturato medio complessivo intorno ai 10 miliardi di euro, con una quota di export pari ad oltre il 60% della produzione – hanno effettuato le votazioni per eleggere i Presidenti, i Vicepresidenti e i rappresentanti dei Consigli di ciascuna associazione, che saranno parte del Consiglio Direttivo della Federazione, che verrà completato con una successiva elezione il 20 giugno prossimo.

Unica carica esclusa da questa consultazione è quella del Presidente della Federazione (Massimo Goldoni), che per statuto scadrà a giugno 2013, e resta quindi in carica allo scopo di garantire la continuità nel passaggio dall’assetto associativo di Unacoma alla nuova compagine federativa.

“Abbiamo lavorato con molto impegno negli ultimi due anni – ha commentato il Presidente Goldoni – per realizzare una struttura che nello stesso tempo riconosca ai singoli gruppi maggiore efficienza ed autonomia, e consenta l’aggregazione di ulteriori soggetti istituzionali, in rappresentanza di settori affini alla meccanizzazione e ad essa collegati, nella prospettiva di allargare il fronte di rappresentanza della Federazione ed avere più peso anche nelle sedi politiche e istituzionali”.

Quello federativo, del resto, è un processo coerente con l’orientamento della Confindustria, favorevole a politiche di aggregazione che razionalizzino le attività e il sistema di servizi per le imprese dei vari comparti. Lo stesso neopresidente di Confindustria Giorgio Squinzi, nella sua relazione all’Assemblea generale tenutasi la settimana scorsa a Roma, ha sottolineato come lo spirito d’innovazione che anima l’attività imprenditoriale debba caratterizzare anche gli organismi di rappresentanza.

La nuova struttura federativa costituisce dunque un’intelaiatura capace di accogliere ed armonizzare le istanze di più comparti industriali, in un momento come quello attuale particolarmente delicato per l’industria nazionale. “Saranno i nuovi organi elettivi a sviluppare progetti e a definire l’agenda delle priorità – ha concluso Goldoni – in linea con quel modus operandi e con quei valori che da sempre caratterizzano il nostro sistema di rappresentanza”.

Elenco degli eletti per ciascuna associazione
(eccezione fatta per Comamoter, che procederà successivamente alla definizione dei propri assetti)

ASSOMAO (Associazione costruttori implements)
Presidente: Carlo Tonutti (Tonutti)
Vicepresident:e Massimo Bergo (Maschio Gaspardo)
Consiglieri: Luciana Breviglieri (Breviglieri), Roberto Caffini (Caffini), Carlo Cotogni (Mascar), Alex Donzelli (Ocmis), Silvia Faresin (Faresin Industries), Francesco Ferrari (Ferrari Costruzioni Meccaniche), Augusto Callegati Gallignani (Gallignani), Piersilvio Mayer (Sovema), Lorenzo Selvatici (Selvatici), Enrico Storti (Alieco), Francesca Storti (Storti).

ASSOMASE (Associazione costruttori macchine semoventi)
Presidente: Germano Facchetti (BCS)
Vicepresidente: Stefano Cesari (FM Matras)
Consiglieri: Giulia Faresin (Faresin Industries); Aldo Laganà (Bargam).

ASSOTRATTORI (Associazione costruttori trattori)
Presidente: Manlio Martilli (Argo Tractors)
Vicepresidente: Riccardo Bonciani (BCS)
Consiglieri: Roberto Castiello (Antonio Carraro), Leonardo Dalla Vecchia (Carraro Divisione Agritalia), Fabio Ferretti (Goldoni).

COMACOMP (Associazione costruttori componentisti)
Presidente: Alessandro Malavolti (AMA)
Vicepresidente: Piergiorgio Salvarani (Salvarani)
Consiglieri: Stefano Bettinelli (Trelleborg), Enrico Cornia (CBM), Mario Ferrari (Bondioli & Pavesi), Antonella Varini (Walvoil), Giorgio Zecchini (Braglia), Giorgio Zonta (Rima).

COMAGARDEN (Associazione costruttori macchine per il giardinaggio)
Presidente: Franco Novello (GGP Italy)
Vicepresidente: Roberto Peruzzo (Peruzzo)
Consiglieri: Renato Cifarelli (Cifarelli), Vincenzo Ferragamo (Emak), Alessio Ferrari (Gianni Ferrari)

UNAMOT (Associazione costruttori motori per l’agricoltura)
Presidente: Nino De Giglio (Lombardini)
Vicepresidente: Alessandro Mazza (VM Motori)
Consigliere: Luigi Bigi (Honda Italia)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.