Ferragosto: Coldiretti, picnic per un italiano su cinque

Un italiano su cinque (19 per cento) ha scelto di trascorrere il giorno di Ferragosto a pranzo con un picnic all aria aperta con barbecue o al sacco ma il 27 per cento non rinuncia alle comodita’ della casa per stare in compagnia parenti e amici. E quanto emerge dal sondaggio on line del sito www.coldiretti.it dal quale si evidenzia peraltro che appena il 4 per cento al ristorante o in pizzeria mentre per il 30 per cento degli italiani il giorno piu lungo dell estate quest’anno e’ come tutti gli altri.
agriturismo 1Nei ristoranti ma soprattutto nei picnic, negli agriturismi e nelle case a prevalere sono comunque – sottolinea Coldiretti – i piatti regionali della tradizione di ferragosto dalla caponata di melanzane tipicamente siciliana alle frittole di maiale calabresi, dalla pastasciutta al sugo di papera che sono un cavallo di battaglia dell Umbria agli zitoni di ferragosto tipica pasta caratteristica della Costiera Amalfitana condita con pomodori freschi e secchi, dal coniglio all ischitana tipico dell Isola del Golfo di Napoli alle lumache di Belluno. Sono questi – precisa Coldiretti – solo alcuni dei menu tipici della tradizione che gli italiani riscoprono nel giorno di Ferragosto che nasce da un antica festa pagana delle campagne (Feriae Augusti), dedicata alla raccolta dei cereali ed ai momenti di prosperita’ dovuti alla loro abbondanza. Un rito che venne istituito nel 18 avanti Cristo in onore dell Imperatore Augusto. Gli italiani – sostiene Coldiretti- mostrano di apprezzare l’opportunita’ di accoppiare i piaceri della vacanza a quelli del mangiare sano e per ferragosto vengono privilegiati gli agriturismi che sono stati scelti da circa 250mila vacanzieri, stabili rispetto allo scorso anno e in netta controtendenza rispetto alle altre forme di ristorazione dove c’e’ una vera debacle. A far scegliere l’agriturismo rispetto alle altre forme di ristorazione e’ l’opportunita’ di conciliare la buona tavola con la possibilita’ di stare all’aria aperta avvalendosi anche delle comodita’ e dei servizi offerti. Se il cibo una delle ragioni principali per scegliere l’agriturismo, sono sempre piu’ spesso offerti programmi ricreativi come l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking ma non mancano – conclude Coldiretti – attivita’ culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.