Ferrara: dal 7 al 10 febbraio si festeggia il Carnevale estense

carnevale estense
La rievocazione storica del Carnevale che gli Estensi usavano celebrare darà vita ad una serie di iniziative nel centro della città che faranno rivivere ai partecipantia le atmosfere carnacialesche rinascimentali di questa magnifica corte.

Feste in costume nei palazzi storici, cortei dei figuranti delle Contrade del Palio, spettacoli di piazza, giochi di fuoco e di abilità, danze, concerti, banchetti rinascimentali e divertenti rappresentazioni teatrali alla riscoperta del teatro classico di Plauto, sono gli elementi principali che compongono il programma di questa grande festa.

Ma non solo: escursioni culturali, visite guidate e animazioni in costume costituiranno un momento importante per illustrare in modo piacevole e originale l’incantevole centro storico patrimonio UNESCO contribuendo ad evocare i fasti di Ferrara ai tempi di Ercole I d’Este (duca dal 1471 al 1505), quando la città divenne una delle più importanti capitali europee della cultura.
Periodo di svolgimento: 07/02/2013, 08/02/2013, 09/02/2013 e 10/02/2013
Orario: vedi programma
Programma:
Nelle serate del 7, 8, 9 febbraio si terranno le “Feste rinascimentali a Palazzo”con banchetti, musica, danze, giochi e giullarate in abiti d’epoca in alcuni palazzi storici del centro città.

SABATO 9 FEBBRAIO
Nel pomeriggio, dalle ore 16.00 alle 18.30
Festa in maschera in centro storico aperta a tutti, arricchita dalla rievocazione del Carnevale degli Estensi, con particolare riferimento all’epoca di Ercole I d’Este. L’iniziativa, a cura dell’Ente Palio e con il coinvolgimento di tutte le Contrade, prevede:
• a partire dalle ore 16.00, cortei composti da figuranti delle Contrade del Palio, in abiti rinascimentali, che eseguiranno brevi spettacoli nelle principali strade e piazze del centro storico con esibizioni di sbandieratori, danze, giochi d’armi e di fuoco. Successivamente i cortei convergeranno verso piazza della Cattedrale per entrare poi nel palazzo Ducale attraverso lo Scalone monumentale;
• in piazza Municipale un araldo richiamerà l’attenzione del pubblico, invitandolo a seguire l’apertura ufficiale del Carnevale grazie alla lettura dell’editto da parte del duca Ercole I d’Este;
• la corte ducale, i nobili e il duca (insieme a musici e sbandieratori) scenderanno dallo scalone e si dirigeranno verso piazza Castello, dove troveranno i “popolani”, giunti poco prima ad attendere in allegria l’arrivo della corte;
• cannoni dell’epoca estense spareranno alcuni colpi a salve e da questo momento avrà inizio la grande festa, dove i ruoli verranno sovvertiti; nobili e popolani mascherati metteranno in scena vari scherzi, presi nel vortice di una danza che coinvolgerà anche il pubblico, invitandolo verso il cortile del Castello Estense. Qui si svolgerà uno spettacolo che rievocherà una delle più famose feste di Carnevale, voluta da Ercole I d’Este nella seconda metà del XV secolo.

Dalle ore 15.00 alle 17.00, presso il Castello Estense (Sale 1 e 2 dell’Imbarcadero)
• “ScARTI per Carnevale”, laboratori creativi gratuiti per bambini dai 5 ai 99 anni con materiali di recupero. Per l’occasione, saranno confezionati costumi e maschere di Carnevale attraverso l’uso di materiali di riciclo.

Sala Estense, ore 21.00, “Invito al Teatro di Corte”
• La Compagnia del Vado mette in scena la divertentissima commedia “Aulularia”, scritta da Tito Maccio Plauto tra il III e il II a.C., chiamata anche la “Commedia della Pentola” o “La Pentola d’oro”. La rappresentazione sarà preceduta da una breve introduzione sulla storia del teatro estense e sulla commedia a cura del dott. Francesco Scafuri, Responsabile dell’Ufficio Ricerche Storiche del Comune. Negli intermezzi saranno eseguite danze rinascimentali.

Ed inoltre:
sabato SABATO 9 e DOMENICA 10 FEBBRAIO
-Vetrine “in costume”, addobbate a tema Carnevalesco con maschere e abiti a tema
-Aperitivi, cene, feste in costume presso bar, ristoranti e alberghi di Ferrara, a base di menù rinascimentali, come il pasticcio di maccheroni e la “brazadela”
-Pacchetti turistici presso gli alberghi di Ferrara, con possibilità di visite guidate nel centro storico, a cura delle Associazioni di categoria
– Mercatino storico in piazza Savonarola
a cura delle Contrade del Palio Città di Ferrara con le Contrade e la Corte Ducale.
– Musei ad ingresso gratuito
-Visite guidate gratuite (ore 10.00 e ore 15.00) al Museo Archeologico Nazionale di Ferrara – via XX Settembre, 122. A cura della Direzione del Museo.
– Interventi a sorpresa”, in pieno spirito Carnevalesco, dei goliardi dell’Associazione studentesca universitaria “AFU de li 4S”, che accompagneranno con ironia e un pizzico di satira i quattro giorni del Carnevale Rinascimentale a Ferrara.

DOMENICA 10 FEBBRAIO
Castello Estense, Sala degli Stemmi, ore 11.00
• Concerto di musica rinascimentale estense
Alcuni dei brani eseguiti saranno presentati al pubblico per la prima volta dopo cinque secoli. A cura delle associazioni Bal’danza, Ferrariae Decus e Fidapa.

Piazza Municipale e palazzo Ducale, dalle 9.30 e dalle 15.00
• Visite guidate ai luoghi teatrali del Rinascimento ferrarese, che al tempo degli Estensi ospitarono spettacoli, celebri balli ed altri eventi cerimoniali. L’iniziativa, organizzata dall’Università degli Studi di Ferrara e curata dal prof. Daniele Seragnoli, prevede anche la lettura di brani tratti dalle cronache del tempo, che creeranno il clima giusto per gustare spazi ed ambienti frequentati un tempo dalla Corte.
Ingresso: gratuito
Visita il sito internet
Alcune attività sono a pagamento. I prezzi sono in via di definizione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.