Filiera dell’olio: “focus” di Agrilevante

L’olivicoltura e la filiera dell’olio saranno uno dei temi forti di Agrilevante 2011, la rassegna internazionale delle macchine e delle tecnologie per l’agricoltura che si tiene alla fiera di Bari dal 13 al 16 ottobre prossimo. Il settore dell’olio d’oliva – questa la ragione della scelta operata dagli organizzatori Unacoma Service e Fiera di Bari – ha una straordinaria importanza nell’economia agricola mediterranea, e in particolare in quella del nostro Paese e della Regione Puglia che ospita l’esposizione.
L’Italia è il secondo produttore europeo di olio di oliva, dopo la Spagna, con una produzione nazionale media di oltre 6 milioni di quintali, due terzi dei quali extravergine e con ben 39 denominazioni Dop ed una IGP riconosciute dall’Unione Europea. La Puglia, a sua volta, rappresenta il maggior produttore nazionale di olio d’oliva e vanta il più alto numero di aziende olivicole (267.203), seguita da Sicilia (196.352), Calabria (136.016) e Campania (112.093).
Per corrispondere alle esigenze di un tessuto produttivo così vasto, Agrilevante 2011 offrirà tecnologie per l’intera filiera: vivaistica, allestitori di oliveti, macchine e prodotti per la gestione dell’oliveto, macchine per la raccolta e la tritatura dei residui di potatura, raccolta meccanizzata, reti di raccolta, linee di estrazione di olio da olive, macchine per la lavorazione delle olive e impianti di estrazione per la filiera corta. Numerose le iniziative di carattere scientifico, divulgativo e promozionale, suddivise in quattro aree principali:
– Area Innovazione, che fa perno soprattutto sull’Università di Bari e che prevede una mostra di macchine innovative e di prototipi per l’intera filiera olivicolo-olearia, oltre che prove in campo presso un’azienda agricola situata nelle vicinanze della fiera, facilmente raggiungibile con un servizio navetta;
– Area Qualità, collegata prevalentemente alle caratteristiche dell’olio pugliese, in un contesto che ha visto la dieta mediterranea riconosciuta dall’Unesco come “Patrimonio dell’umanità”. Da segnalare, fra le iniziative finalizzare ad esaltare le qualità dell’olio extravergine, le degustazioni, le dimostrazioni gastronomiche e i concorsi per produttori;
– Area Mercato, realizzata grazie al contributo e al supporto organizzativo dell’ICE, e rivolta ai rappresentanti della grande distribuzione e agli operatori esteri, che prevede incontri B2B con gli espositori e visite aziendali presso i produttori di olio;
– Area Tradizione, finalizzata a valorizzare il patrimonio ambientale e paesaggistico rappresentato dagli ulivi, e centrata in particolare sulla presentazione, da parte dell’Istituto Agronomico mediterraneo di Bari in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, degli sviluppi del progetto Life+CENT.OLI.MED, relativo all’identificazione e alla conservazione degli oliveti secolari nella regione mediterranea, e alla salvaguardia della biodiversità negli ambienti agricoli.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.