Fino al 4 giugno 31esima sagra dell’agricoltura di Mordano

Prende il via venerdì 1 giugno la 31.a edizione della Sagra dell’Agricoltura di Mordano, in programma fino a lunedì 4 giugno prossimo. Quest’anno la tradizionale rassegna si presenta con una nuova formula, voluta dagli organizzatori per rispondere alla crisi economica generale, che si fa sentire in modo ancora pesante, senza rinunciare alla manifestazione.
In primo luogo la durata sarà di cinque giorni anziché gli undici delle precedenti edizioni e la sede principale degli eventi sarà piazza Borgo General Vitali, in pieno centro a Mordano, di fronte alle due torri storiche, al posto dell’area davanti allo stadio.
“Nonostante la crisi si faccia sentire, abbiamo voluto lo stesso andare avanti, con un edizione più concentrata, perché la Sagra è un’occasione importante di incontro fra le generazioni e per le famiglie intere” spiega Renato Folli, patron della manifestazione organizzata dal Comitato Sagra dell’Agricoltura.
Anche senza il Palio dei Borghi, il concorso di Miss Italia, il premio aratro d’oro, il programma si presenta comunque ricco di spunti interessanti, che partono proprio da quei punti fermi dai quali è nata e sui quali è cresciuta la Sagra. “Ci sono gli aspetti legati alla civiltà contadina ed ai suoi strumenti di lavoro, ci sono i cavalli, con un grande raduno; c’è la musica, la sfilata di moda e ci sono i bambini con le feste delle scuole, come occasione di incontro per tutta la famiglia. E continueremo a parlare del presente e del futuro dell’agricoltura con un importante convegno, lunedì 4 giugno in chiusura della rassegna” fa sapere Renato Folli. All’interno della Sagra ci sarà spazio anche per la solidarietà verso le popolazioni dell’Emilia colpite dal sisma. “In collaborazione con il Comune, nelle serate di sabato e domenica, allestiremo un apposito spazio per sostenere la raccolta fondi promossa dai Comuni del Circondario a supporto di quelle zone così duramente colpite” spiega Folli.
Altro aspetto importante è lo spostamento della manifestazione in centro, in piazza Borgo General Vitali, a parte alcune iniziative al campo sportivo. “Questa soluzione è tutt’altro che un ripiego – sottolinea da parte sua il sindaco di Mordano, Stefano Golini, che parte proprio dallo slogan “La Sagra dell’Agricoltura al centro” -. Con questo spostamento, la Sagra diventa una preziosa opportunità per animare e valorizzare il centro storico e le sue attività; inoltre serve a sottolineare che per noi l’agricoltura è al centro dell’attenzione, con i suoi valori, le sue pratiche, il suo sviluppo”.

Al via venerdì 1 giugno – Si comincia venerdì 1 giugno, alle 15,30 con la Festa delle Scuole e dello Sport, al campo sportivo, organizzata in collaborazione con il Comune e l’Istituto comprensivo 3 di Imola. Dalle 15,30 alle 17 saranno circa 200 i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Mordano a sfidarsi i varie discipline; mentre dalle 17 in avanti toccherà ai circa 300 bambini e bambine delle scuole primarie di Mordano e di Bubano esibirsi nei vari sport appresi nel corso dell’anno grazie alla collaborazione di diverse società sportive del territorio, dal calcio al basket, dalla pallamano alla pallavolo, al golf. Al termine, vi sarà la consegna del patentino del ciclista agli studenti delle quinte elementari e la consegna dell’attestato ai partecipanti al Pedibus.
In serata, alle 19, questa volta al teatro tenda allestito in piazza Borgo General Vitali, si terrà l’inaugurazione ufficiale, alla presenza del sindaco di Mordano, Stefano Golini, poi seguirà lo spettacolo di tutte le scuole di Bubano e Mordano, a cominciare da quelle dell’infanzia di San Prospero, di Mordano e di Bubano, fino allo spettacolo, alle 20,30 della scuola secondaria di primo grado di Mordano, dal titolo “Cantando e ballando sotto le stelle … di Mordano”. Sarà inoltre allestita la mostra dei lavori realizzati dagli studenti delle scuole. Alle 21,45 gran finale della serata con Marco Borzatta che insieme al suo gruppo proporrà il concerto “Tributo a Lucio Dalla”.
Tutte le sere, dalle 19, si apre lo stand gastronomico che propone piadina con salsiccia, affettati, polenta e patate fritte, mentre i ragazzi della squadra di pallamano gestiscono lo stand della birra “I cinghiali”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.