Fiori, caldo taglia produzione, prezzi +10%. Crisantemi +20%

crisantemiPrezzi medi in aumento e produzione in calo per il mercato floricolo italiano, fotografato dall’Ismea, a pochi giorni dalle ricorrenze di novembre. L’incremento dei listini rispetto allo scorso anno va in media dal 5% al 10%, con punte del 20% per i crisantemi. La stagione estiva, caratterizzata da temperature particolarmente elevate, ha influenzato la fioritura delle specie coltivate in pieno campo, rallentandone la maturazione. Da qui la generale riduzione delle quantità disponibili a livello nazionale e, in talune zone, anche della qualità dei crisantemi, che ha comportato un maggiore impegno selettivo in azienda. Quanto ai dati sulla produzione il calo stimato è dell’8% in Liguria, del 2-3% in Versilia, del 3% nel napoletano e del 10% nel comprensorio di Pescia in Toscana. La vendita all’ingrosso è iniziata in sordina nei primi giorni di ottobre, fa sapere l’Ismea, per poi recuperare soprattutto al Centro-Nord grazie ad una crescente vivacità della domanda. Se nelle regioni del Centro-Nord gli operatori si mostrano ottimisti, nel Meridione, dove la ricorrenza dei Santi e dei Defunti è più sentita, la debolezza della domanda che ha caratterizzato buona parte dell’anno potrebbe ancora condizionare il mercato. Rispetto allo scorso anno il ritardo produttivo ha spostato il grosso dei volumi verso la fine di ottobre favorendo il mantenimento degli standard di freschezza fino al dettaglio. Nonostante l’aumento dei prezzi potrebbe pertanto verificarsi, nel Sud Italia, un effetto negativo sui fatturati determinato da un temuto calo dei volumi di vendita. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.