Firmato accordo con Svizzera e Lichtenstein per la protezione di Dop e Igp

Un altro piccolo passo nella lotta alla contraffazione e all’agropirateria. L’accordo tra Ue, Svizzera e Liechtenstein, firmato il 17 maggio a Bruxelles, assicura la protezione reciproca delle denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari.
Sono 800 le indicazioni geografiche europee e 22 quelle svizzere ad essere tutelate da quest’intesa. Tra cui formaggi, prodotti di salumeria, di panetteria, ortofrutticoli, oli, dolciumi e birre. Le denominazioni d’origine degli Stati membri Ue sono completamente sprovvisti di tutela contro le imitazioni al di fuori dei confini dell’Europa politica, mentre trovano negli accordi bilaterali l’unica garanzia di protezione.
La Svizzera, d’altra parte, è un piccolo paese ma, con 5,7 miliardi di export alimentare, occupa il terzo posto, dopo Usa e Russia, in termini di valore delle esportazioni. È previsto anche un meccanismo di aggiornamento costante che permette di inserire regolarmente le nuove indicazioni geografiche di volta in volta stabilite dal comitato misto competente.
“Penso che l’accordo avrà ricadute positive sugli scambi bilaterali, in particolare sulle esportazioni europee di prodotti agricoli di qualità”, ha commentato Dacian Ciolos, che ha firmato l’accordo insieme al presidente di turno del Consiglio dei ministri dell’Agricoltura, Sandor Fazekas.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.