FLAI-CGIL: il taglio dei fondi è una concausa dei disastri ambientali

Le recenti catastrofi ambientali legate al maltempo che ha colpito alcune zone del Veneto e della Campania ripropongono in tutta la loro drammaticità le responsabilità del governo per i tagli delle risorse da destinare a chi opera per la tutela del territorio. Lo afferma il Segretario generale della Flai-Cgil Stefania Crogi che aggiunge: ”Se non si fossero tagliati i fondi sicuramente quanto successo in Veneto e in Campania negli ultimi giorni non sarebbe stato possibile”. Sono stati ridotti, infatti, sia i fondi per il settore della forestazione, con il risultato di non aver ancora consentito il rinnovo del Ccnl scaduto da mesi, che quelli per le comunità montane e i consorzi di bonifica, considerati due enti inutili e quindi da sopprimere al più presto. Particolarmente delicata è la situazione degli oltre 2.000 operai forestali della provincia di Salerno, che non percepiscono lo stipendio da quattro mesi. Per la forestazione salernitana, infatti, erano stati stanziati dalla Regione Campania 110 milioni di euro, che però non sono mai arrivati a destinazione. Nello stesso territorio, inoltre, è stato eliminato l’80% dei fondi per i Consorzi di bonifica, che svolgono l’importante opera di tutela del sistema idrogeologico e che occupano circa 500 lavoratori. La situazione è molto simile anche in Veneto. La Regione ha, infatti, tagliato 15 milioni di euro ai Consorzi di bonifica, utilizzati oltretutto come tema elettorale dalla Lega Nord, che prima ha promesso la soppressione della tassa da destinare a questi enti salvo poi annunciare di volerla reintrodurre perché impossibilitata a coprire la spesa. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.