Flash mob sulle colline bolognesi: la rabbia degli agricoltori

flashmobHanno scelto di denunciare i gravi problemi che stanno soffocando il comparto con un affollato Flash Mob, manifestazione-lampo, dandosi appuntamento sulle colline bolognesi, proprio su quei terreni dove l’agricoltura, oggi, è sempre più difficile e meno competitiva.Sono coltivatori, allevatori, frutticoltori ma anche esportatori di vini, salumi e formaggi, di eccellenze Dop e Igp. Esasperati da provvedimenti che finiranno per uccidere le campagne, invocano sostegno al settore primario e all’agroalimentare italiano, uniti da un grido di protesta-provocazione: “Non esiste territorio senza agricoltura: cosa accade se i produttori abbandonano la terra?”. Un’eventualità sempre più probabile alla luce delle scelte politiche sbagliate e delle troppe e ingiuste tasse (in primis l’IMU, applicata anche in maniera retroattiva), che rischiano di affossare l’agricoltura.
Il 1° Flash Mob per l’agroalimentare italiano, promosso da Agrinsieme Emilia Romagna – il coordinamento di Confagricoltura, Cia, Fedagri-Confcooperative, Agci-Agrital e Legacoop Agroalimentare che conta in regione oltre 40mila imprese associate – si terrà venerdì 20 marzo, alle ore 12, presso l’azienda agricola Tizzano (via Antonio Marescalchi 6, Casalecchio di Reno – Bo)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.