Foggia: campi di grano in fiamme. Confagricoltura non crede all’autocombustione

Si susseguono nelle nostre campagne inquietanti quanto misteriosi incendi ai campi di grano. Da Lucera a Cerignola, nelle ultime trentasei ore sono andati in fumo centinaia di ettari di grano duro ancora da raccogliere, una sequenza da film dell’orrore per i proprietari di quei fondi. E’ vero che il forte vento ha favorito la progressione delle fiamme complicando anche le operazioni di spegnimento. Ma è difficile credere nell’autocombustione come peraltro insegnano i numerosi scempi subiti dal patrimonio ambientale della nostra verde e indifesa provincia. Ora tocca ai campi di grano? “Siamo molto preoccupati per ciò che sta accadendo nelle nostre campagne – commenta il presidente di Confagricoltura Foggia, Onofrio GIULIANO – vorremmo essere meno sospettosi riguardo alla matrice di questi episodi, ma non riusciamo a sottovalutare un fenomeno che, se confermato, sarebbe molto grave. L’agricoltura foggiana ha già subito numerosi attentati al suo benessere sociale che hanno messo a rischio la vita delle aziende: penso ai furti di corrente elettrica, una piaga ancora aperta nonostante il gran lavoro delle forze dell’ordine”.
Per il presidente di Confagricoltura solo i controlli possono scoraggiare gesti di sconsiderati: “Non voglio pensare a una regia dietro gli incendi – dice GIULIANO – tuttavia l’esperienza dei furti di rame insegna che solo attraverso un’azione di repressione efficace si riescono a tenere a bada queste bande. Lo stesso deve avvenire per gli incendi: maggior controllo delle aree rurali può forse contribuire a evitare guai peggiori. E’ il caso di sottolineare – conclude il presidente di Confagricoltura Foggia – che gli incendi colpiscono un settore già brutalmente danneggiato dalla crisi dei mercati e dal calo della produzione. Questi incendi, laddove la matrice criminale venisse confermata, attentano alla produzione principale della nostra economia agricola, possono nascondere un messaggio destabilizzante in un momento in cui invece la Capitanata agricola sta profondendo i maggiori sforzi per far risalire il Pil agricolo e con esso riportare in quota l’economia provinciale”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.