Forestale, furti di legna nuova realtà criminale

boscoCresce in Italia il fenomeno dei tagli abusivi e dei furti di legname, con particolare incidenza nel centro-sud della penisola, nei parchi nazionali e nelle proprietà demaniali. A lanciare l’allarme è il Corpo forestale dello Stato, che solo nel 2012 ha rilevato più di 800 illeciti penali, con conseguenti 20 arresti, e quattromila illeciti amministrativi a fronte di circa 40mila controlli nelle regioni a statuto ordinario, per un totale che supera i 3 milioni di euro. E il trend è in aumento nel 2013 e conta già 25 arresti in flagranza di reato. I dati sono stati illustrati oggi nel corso della tavola rotonda romana ”La manutenzione del patrimonio forestale per la difesa del suolo, dell’ambiente e del paesaggio”. La copertura forestale italiana è pari a circa il 37% del territorio nazionale, con un tasso di incremento annuo di circa 50mila ettari. Tuttavia ”negli ultimi decenni la manutenzione del bosco ha assunto progressivamente un carattere di marginalità, come dimostrano i dati ufficiali della produzione legnosa nazionale”, spiega una nota della Forestale. In Italia, infatti, la potenziale maggior produzione di legno si scontra con barriere di carattere oggettivo quale l’orografia montana che contraddistingue la massima parte delle nostre foreste, l’estrema frammentazione della proprietà privata che scoraggia gli investimenti e la dotazione di moderne infrastrutture e la complessità di alcuni percorsi amministrativi propedeutici all’intervento in bosco. Secondo le statistiche ufficiali, viene usato solo un quarto dell’incremento annuo della biomassa legnosa prodotta dai boschi. ”Una ripresa delle attività di manutenzione del patrimonio boschivo italiano, nel rispetto delle norme vigenti e delle regole selvicolturali – sottolinea la nota del Corpo Forestale dello Stato – contribuirebbe, con la maggiore presenza di operatori attivi nel territorio collinare e montano, al contenimento dei furti di legna e all’auspicabile potenziamento di quella multifunzionalità forestale che sta alla base della difesa del suolo, del paesaggio e dell’ambiente in senso lato”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.