Foreste Casentinesi : i maestri del legno e il planetario

Domenica 12 agosto a Badia Prataglia, paese sul crinale tosco-romagnolo avvolto dalla porzione più selvaggia delle Foreste casentinesi, la manifestazione ormai tradizionale nell’estate del Parco “Maestri del legno”, festeggiando la decima edizione. Il programma di valorizzazione di una risorsa straordinaria e competenze antiche prevede esposizioni e dimostrazioni di scultori, artisti ed artigiani. Dalle 10 ci saranno l’apertura degli stand con presentazione di manufatti artigianali e prodotti tipici, dimostrazione della lavorazione del legno e intreccio dei panieri e impagliatura delle sedie. Alle 16 si potrà partecipare a canti e balli della tradizione popolare con il gruppo “I Badalischi”. Saranno aperti anche il museo forestale “Carlo Siemoni” e il Centro Visita all’interno allestito con mostre fotografiche e di pittura. Sarà possibile anche assistere alla proiezione di filmati sulle tradizioni e sugli antichi mestieri a cura del Centro risorse educative e didattiche dell’Unione dei Comuni del Casentino, oltre a degustare prodotti tipici con “Il Mercatale” e “La Strada dei Sapori”. E’ un’iniziativa realizzata in collaborazione con la Copp. Oros, il Consorzio casentino Sviluppo e Turismo, l’Unione dei Comuni Montani del Casentino e le associazioni di Badia Prataglia.
Anche questo anno il Planetario del Parco Nazionale Foreste Casentinesi, presso il Centro Visita di Stia, dedica una serata divulgativa e osservativa al tradizionale appuntamento con le Perseidi, le “stelle cadenti” di San Lorenzo. La serata si svolgerà domenica 12 agosto a partire dalla ore 21,00.
All’incontro sotto la cupola del planetario seguirà osservazione del cielo (e delle stelle cadenti) dal giardino antistante la struttura del Parco. Sarà l’occasione di poter seguire l’apparire sulla volta celeste della Stazione Spaziale Orbitale Internazionale (ISS), la quale transiterà per ben due volte sul cielo di Stia, alle 21,10 e alle 22,50 ora locale, il primo passaggio alto sopra l’orizzonte a NNW, in prossimità dell’Orsa Maggiore, il secondo più basso sull’orizzonte a N (altezza massima 19°). Nel primo passaggio la Stazione Orbitale apparirà come una brillante stella di magnitudine -1,2 paragonabile alla stella Sirio, la più brillante stella visibile dall’emisfero boreale della Terra, nel cielo invernale

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.