Foreste Casentinesi: weekend tra mille colori


“Emozione di acquarelli”, corso aperto a tutti coloro che si voglioni cimentare con la propria espressività, sabato e domenica, approfondirà la tecnica di questa arte con una delle sue esponenti più significative a livello nazionale, Maria Rita Gerini.
Il progetto è organizzato dal Parco, dall’associazione “Un parco per l’anima”, dal Comune di Poppi e dalla locale Pro loco. Ogni partecipante dovrà essere fornito della dotazione tecnica di base che verrà comunicata al momento dell’iscrizione.
Per informazioni sul corso si può contattare la pro loco di Moggiona al numero 334. 3050985. Quest’ultimo riferimento può essere utilizzato per proposte di formule di pernottamento nelle strutture del paese.
Per le prenotazioni si può scrivere a promozione@parcoforestecasentinesi.it.

Sabato sera si potrà partecipare anche a “Escursione serale in battello elettrico” sulle acque di Ridracoli. Ci si stacca dal molo alle 19 per cenare presso il rifugio Cà di Sopra. Dopo l’osservazione del cielo stellato il rientro notturno sarà a piedi lungo il sentiero natura (circa alle 23, 30)

Per informazioni si può chiamare Idro – ecomuseo delle acque di Ridracoli – Bagno di Romagna al numero 0543. 917912, ladigadiridracoli@atlantide.net, www.atlantide.net/idro

“Lunata estiva” – sabato dalle 20, 30 alle 23 – è una passeggiata in notturna nella primavera avanzata delle Foreste – anche per famiglie – con gli asinelli.
L’organizzazione è dell’associazione “Gli amici dell’asino” di Bibbiena (azienda agricola Casentinese – loc. Casanova 63). Per contatti si può chiamare il numero 320. 0676766 (www.gliamicidellasino.it; amici.asino@alice.it).
“La bellissima foresta della Lama”, domenica mattina dalle 9, è una suggestiva escursione guidata ad anello in una delle aree più belle del Parco nazionale. Si potrà osservare la cascata degli Scalandrini, una delle cadute d’acqua più belle dell’area protetta. Si parte da Badia Prataglia (passo Fangacci, a 1228 mslm) per toccare Gioghetto (1239 mslm), fosso degli Acuti (1169 mslm) e Lama (694 Mslm).
Il percorso è lungo circa 11 chilometri, per un dislivello totale di 650 metri. Si rientra alle 16, 30. Il pranzo è al sacco.
Si parte centro visita del Parco di Badia Prataglia (0575. 559477 – cv.badiaprataglia@parcoforestecasentinesi.it).

“La festa popolare di San Paolo in Alpe”, tradizionale appuntamento del Parco in programma domenica, ha inizio alle 10 e 30, quando la comitiva di escursionisti si incammina verso l’antico villaggio. Attraversato il fosso di Fiumicino, si sale, prima fiancheggiando e poi entrando nel bosco di conifere. Queste gradualmente lasciano posto prima al bosco di querceti misti, poi al faggio in prossimità del crinale, attorno ai 1000 metri di quota. Giunti in cima comincia la festa del patrono, allietata da balli, giochi tradizionali e musica popolare. Si potrà degustare cucina tipica all’aperto.

Per informazioni e iscrizioni si può chiamare il 347. 8857842

Per informazioni di carattere generale si può chiamare durante il fine settimana lo 0575. 559477 (centro visita dell’area protetta di Badia Prataglia), oppure il 0543. 911304 (c.v. di Bagno di Romagna).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.