Formaggi: Emilia-Romagna al top nella guida del Gambero Rosso


E’ l’Emilia Romagna la regione al top dei migliori 17 formaggi italiani. A certificarlo il Gambero Rosso che oggi ha presentato la prima ‘Guida ai migliori formaggi d’Italia’ (pp.303, euro 11.90). L’Emilia Romagna guida infatti con ben tre ‘Spicchi su un tagliere’ (il simbolo dell’eccellenza assegnato dalla Guida) la top dei ‘fuoriclasse’ italiani. Dopo l’Emilia Romagna seguono la Basilicata e la Campania.
L’ultimo nato dei baedeker del Gambero ha preso in esame 220 aziende e 316 formaggi, indica per ogni regione dai ‘luoghi del formaggio’ (i ristoranti dove gustarli al meglio) e offre consigli che vanno “oltre il formaggio” ovvero i negozi dove comprare, insieme al formaggio, i prodotti che meglio si abbinano come ‘panetterie, gastronomie, birrifici e pasticcerie. Al di sotto dell’eccellenza, la Guida premia anche i formaggi premiati con ‘tre spicchi’ e in questa classifica è invece in testa il Piemonte con 17 prodotti, seguito con la Lombardia con 12, dalla Basilicata con 11 e dalla Puglia con 9. Una Guida che – è stato sottolineato – non si limita “a dare i voti ai migliori prodotti ma che vuole produrre cultura intorno a un settore che è stato nel tempo piuttosto abbandonato a se stesso”. “Non solo il settore – ha spiegato Cuccia – deve crescere in fatturato, ma deve aumentare anche la ‘marginalita” a favore dei produttori nei confronti della grande distribuzione. Ancora una volta il Gambero Rosso è accanto ai maggiori produttori delle eccellenze enogastronomiche del nostro paese”. Ecco allora i 17 fuoriclasse divisi per regione: 1) Maccagnago a latte crudo: Pier Luigi Rosso (Piemonte) 2) Bitto 2004 dop: Valli del Bitto (Lombardia) 3) Asiago d’allevo stravecchio dop: Malga Porta Manazzo (Veneto) 4) Formadi Frant: Gortani (Friuli Venezia Giulia) 5) Parmigiano reggiano 7 anni dop: Bonat (Emilia Romagna) 6) Parmigiano reggiano 72 mesi dop: Gennari (Emilia Romagna) 7) Parmigiano reggiano 70 mesi: Nuovo Malandrone (Emilia Romagna) 8) Ricotta a scorza nera: Rotolo (Abruzzo) 9) Caciocavallo Podolico: Colantuono (Molise) 10) Conciato Romano: Le Campestre (Campania) 11) Mozzarella di bufala Campana doc: La Fenice (Campania) 12) Caciocavallo podolico del Gargano 12 mesi: La Torre Taronna (Puglia) 13) Caciocavallo podolico lucano pecorino: Curcio (Basilicata) 14) Pecorino: Di Gilio (Basilicata) 15) Pecorino di Monte Poro: La Tranquilla (Calabria) 16) Piacentino ennese dop: Casalgismondo (Sicilia) 17) Fiore Sardo Maturo Galluradoro dop: Sardaformaggi (Sardegna). (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.