Franciacorta: un disciplinare rigidissimo per puntare sulla qualità

spumante”Il Franciacorta ha il disciplinare piu’ rigido al mondo” a dirlo è il presidente del Consorzio di tutela Maurizio Zanella, che cita i numeri e sottolinea come un disciplinare cosi’ blindato, unitamente ad un territorio estremamente vocato alla produzione spumantistica, sono il modo migliore per distinguersi nel mercato. Il nuovo disciplinare di produzione, infatti, rispetto sia ad altre bollicine italiane che in un confronto comparativo con champagne e cava, ha rese ad ettaro piu’ basse e tempi di affinamento sui lieviti piu’ lunghi. Rispetto a molti altri competitors, i volumi di produzione del Franciacorta sono minimi e quindi, vista l’impossibilità di produrre piu’ di 20/25 milioni di bottiglie perche’ le dimensioni del territorio di piu’ non consentono, ”siamo costretti – ha concluso Zanella – a puntare tutto sull’elemento qualita’, facendo sia che sia essa a rendere riconoscibile il Franciacorta al mercato”. E a dimostrazione della qualita’ raggiunta le guide dei vini 2009: su 53 etichette ‘metodo classico’ italiane premiate, ben 33 sono Franciacorta (63%).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.