Funghi: semplificate le certificazioni in E-R


Semplificate le procedure di certificazione dei funghi per i piccoli ristoratori montani e per i gestori di agriturismi: l’Assemblea legislativa ha infatti approvato all’unanimità il progetto di legge di Palma Costi (Pd) e Mauro Manfredini (Lega nord) che modifica la legge regionale 6/96 di raccolta e commercializzazione dei funghi spontanei. In Emilia-Romagna, a differenza di regioni come la Toscana, il certificato necessario a ristoratori e commercianti finora veniva rilasciato solo dagli ispettori Ausl, ma non dai micologi privati, anche se autorizzati alla libera professione e iscritti nel registro nazionale. La nuova legge aggiunge ora i Centri di assistenza agricola (Caa) agli enti che possono rilasciare il tesserino di raccolta; e prevede la Scia (autocertificazione inizio attività) per la vendita di funghi freschi spontanei, oltre a vietarne il commercio in forma itinerante. Data la molteplicità delle fonti di provenienza, si è comunque ritenuto opportuno mantenere l’obbligo della certificazione sia per la ristorazione che per il commercio, ma non per i funghi freschi spontanei contenuti in confezioni sigillate (quindi già controllate), etichettate e non frazionabili. In ogni modo i certificatori privati, se iscritti nel registro nazionale o regionale, sono equiparati ai certificatori pubblici, prevedendo per entrambi attività di formazione e aggiornamento. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.