Furti in campagna: Coldiretti Bologna incontra Prefetto

Coldiretti Bologna PrefettoI vertici provinciali di Coldiretti hanno partecipato questa mattina alla seduta del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, presso la Prefettura di Bologna. Un incontro voluto dal Prefetto Ennio Mario Sodano per prendere in esame il fenomeno dei furti subiti nelle ultime settimane dalle aziende agricole della provincia.
“Le campagne sono un bersaglio facile – ha dichiarato il Prefetto Sodano – e la tendenza è stata probabilmente accentuata dalla crisi. Abbiamo intensificato le attività di controllo e le iniziative di informazione sulla prevenzione. È necessario – ha concluso Sodano – mettere a punto dei servizi specifici in collaborazione con i Carabinieri e la Forestale, senza che venga mai meno il rapporto di sinergia con gli agricoltori”.
“Un sentito ringraziamento per la sensibilità e per la tempestiva collaborazione del Prefetto e dei rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell’ordine”, commenta il Presidente di Coldiretti Bologna, Antonio Ferro. “Coldiretti è pronta alla massima collaborazione con le forze dell’ordine affinché la sicurezza di chi lavora in campagna e vive di agricoltura non venga mai messa in discussione”.
“Ben vengano i controlli da parte delle forze dell’ordine – dichiara Marco Allaria Olivieri, Direttore di Coldiretti Bologna –, è necessario che tutti i produttori denuncino tempestivamente i furti subiti nelle aziende agricole, cosi che si possano attivare le dovute indagini e debellare il fenomeno nel più breve tempo possibile”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.