Galan “Basta con la vergogna della pesca illegale”

“La pesca illegale non ha giustificazioni e i colpevoli non avranno sconti. Il mare va tutelato in ogni modo, ed è per questo che mi congratulo con gli uomini della Capitaneria di Porto, che questa notte, nelle acque di Cetara, hanno portato a termine un’operazione che durava da tempo, sequestrando ben 500 esemplari di tonno sottomisura, circa 650 chilogrammi in tutto. I tonnetti misuravano tra i trenta e i quaranta centimetri ed erano stati nascosti nel doppio fondo di una barca da pesca professionale. Una vicenda inaccettabile, una vergogna a cui dobbiamo porre fine, che ancora una volta mostra quanto poco rispetto abbiamo per il mare e per i pesci.
Ribadisco quello che ho detto fin dall’inizio del mio mandato da Ministro: il mare è una risorsa troppo importante per essere deturpata dall’illegalità di gente senza scrupoli”.
Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan, commenta l’operazione condotta dalla Capitaneria di porto congiuntamente alla Guardia di Finanza che ha portato questa notte al sequestro di 500 esemplari di tonni pescati illegalmente nelle acque di Cetara (SA) da una importante società ittica.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.