Galan: difendiamo il pomodoro italiano

“Il dato diffuso in questi giorni sullo straordinario incremento di pomodori importati dalla Cina, il 173% in un anno, merita da parte nostra un supplemento di riflessione. Si tratterebbe di un quantitativo equivalente a circa il 10% della produzione di pomodoro fresco destinato alla trasformazione realizzata in Italia, che nel 2009 è stata pari a 5,73 miliardi di chili. Si tratta per lo più di pomodoro conservato o concentrato destinato alla trasformazione.”Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Giancarlo Galan interviene sul fenomeno dell’importazione di pomodori dalla Cina.
“Prescindendo da ogni considerazione sulla salubrità del prodotto, che voglio dare per scontata e che sono certo sarà passata al vaglio dagli organi di controllo preposti, credo sia necessario, in attesa di una normativa più certa sull’etichettatura d’origine, verificare che le confezioni di pomodoro trasformato in cui il produttore volontariamente vanta un prodotto interamente italiano siano veritiere.”“Per questo darò disposizione affinché l’Ispettorato Centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari e repressione frodi e il Corpo forestale dello Stato si attivino per effettuare questo genere di controlli affinché i consumatori che scelgono di acquistare pomodori italiani possano essere certi del loro acquisto.”

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.