Galan: gli Ogm non mi appartengono !

“Sia chiaro, nessuno mi tiri per la giacca a proposito di Ogm. Ecco perché ribadisco, a scanso di equivoci o di ambiguità che non mi appartengono, quanto già più volte da me dichiarato: sono stato, sono e sarò sempre per il rispetto della legalità. Ove le indagini in corso rivelassero che realmente quello seminato è mais geneticamente modificato, spetterà all’Autorità giudiziaria valutare i provvedimenti da assumere secondo quanto previsto dal decreto legislativo 212.
In Italia, infatti, la coltivazione di Ogm, in assenza di autorizzazione, e’ espressamente vietata”.
Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Giancarlo Galan, ritorna sulla questione, dopo un perecedente annuncio in cui affermava: “In Italia, la coltivazione di OGM, in assenza di autorizzazione, è espressamente vietata. Certo, va sottolineato, che se la Conferenza Stato-Regioni avesse approvato le linee guida sulla coesistenza tra colture convenzionali e piante geneticamente modificate, avremmo oggi maggiori strumenti sia tecnici che giuridici per disciplinare la materia. Alla Conferenza ho chiesto di procedere nel più breve tempo possibile, non solo riguardo alla coesistenza, ma anche per l’approvazione dei protocolli di sperimentazione sugli Ogm. Credo infatti che non possiamo fermare la ricerca”

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.