Galan: l’agricoltura non è una priorità per il paese

”L’agricoltura ha due grossi handicap. E’ un settore dove ci si rimette e non e’ considerata importante: cioe’ non interessa ai media e soprattutto non e’ fra le priorita’ di questo Paese”. Cosi’ il ministro dell’Agricoltura Giancarlo Galan ha sintetizzato, intervenendo al direttivo della Cia-Confederazione Italiana Agricoltori, la sua analisi, impietosa, della condizione del settore primario in Italia. Handicap che, ha aggiunto, ”bisogna rimuovere”, come bisogna rimuovere quell’immagine ”abberrante” dell’agricoltura fatta di casali alla ”Mulino Bianco” e ”mucche viola”. Galan, che aveva esordito confessando di non avere ”uno degli umori migliori” (ieri il ministro ha ventilato le sue dimissioni se l’emendamento Azzollini sulle multe delle quote latte non sara’ ritirato ndr.), ha trovato subito la sintonia con la platea ribadendo il suo impegno ad essere presente a tutti i vertici europei ”dove si prendono le decisioni vere” per l’agricoltura. E da dove arrivano i fondi piu’ cospicui. ”Tremonti non ci ha tagliato i fondi perche’ sono in Europa e non in Italia”, ha poi osservato ironico. Non sono mancati i reciproci apprezzamenti con il presidente della Cia: ”Le siamo vicino per le sue scelte. Scelte che dovrebbero essere normali in un Paese normale ma purtroppo diventano coraggiose in un Paese che normale non e”’ ha detto Politi. ”Vi ringrazio per la correttezza e la serieta’ dimostrata e che supera ogni steccato ideologico”, ha replicato il ministro che nei giorni scorsi sulle Quote Latte ha ottenuto l’appoggio anche dell’organizzazione agricola tradizionalmente considerata piu’ a sinistra. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.