Galan, l’Italia chiede deroga al Regolamento Mediterraneo

L’Italia ha gia’ chiesto una deroga al Regolamento Mediterraneo sulla pesca che scattera’ il primo giugno ed e’ in attesa di una risposta da parte della Commissione europea. Lo anticipa all’ANSA il ministro per le politiche agricole e della pesca Giancarlo Galan a proposito delle nuove norme europee che faranno sparire dalle tavole telline, cannolicchi e seppioline. ”Concordo con le scelte dell’Ue – rileva Galan, da sempre appassionato pescatore e frequentatore di un ‘casone’ (antica costruzione della laguna veneta) a Caorle (Venezia), definendosi un ‘ministro adriatico-jonico’ – in difesa di un principio che deve diventare patrimonio dei pescatori italiani, quello della gestione del patrimonio ittico: il mare e’ un patrimonio da tutelare nella sua biodiversita”’. I pescatori italiani, spiega il ministro, ”devono saper gestire cio’ che il mare possiede”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.