Galan: la manovra guardi con attenzione l’agricoltura

L’Agricoltura ha pagato un prezzo altissimo alla crisi con un crollo dei redditi del 25% nell’ultimo anno, la manovra ne deve tenere conto e considerare il settore primario con la stessa attenzione con cui si guarda a Sanita, Scuola e Ricerca. Questo in sintesi la linea del ministro dell’agricoltura Giancarlo Galan tenuta nel corso degli incontri con il ministro dell’economia Giulio Tremonti e del capo di gabinetto del Mef Vincenzo Fortunato ancora questa mattina, dove ha ribadito che ”non si puo’ aggravare e penalizzare chi nelle difficolta’ sta resistendo, continuando a produrre e creando occupazione”. ”Dal ministro Tremonti abbiamo avuto sensibile e pronta attenzione” afferma Galan tuttavia anche l’agricoltura fara’ la sua parte. Per il momento si parla di ”razionalizzare le spese del ministero” ma, pare, senza ulteriori tagli al personale, tenendo conto che un anno fa il precedente ministro aveva portato in Cdm un pianto di risparmio di 8,5 milioni di euro che prevedeva, fra l’altro tagli del 10% del personale non dirigenziale e di altri tagli al personale dirigenziale. Un occhio attento sugli enti e sulle spese di questi ultimi. Nel mirino l’annoso disastro dell’Unire sul quale Galan e’ molto chiaro ”Il buco dell’Unire non puo’ andare avanti con ripianamenti di bilancio. Bisogna trovare altre strade”. Una posta sulla quale il ministro potrebbe intervenire e’ la voce spese per ”comunicazione” e ”promozione” che, secondo persone vicine al ministro Galan, sono levitate negli ultimi due anni e costituiscono una delle voci piu’ ”tagliabili”. (ANSA).

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.