Galan: la vigna di Cavour sia simbolo dei 150 dell’Unità d’Italia

Dar vita a un progetto insieme ai sindaci di Grinzane Cavour e di Alba e ”di tutti coloro che da anni seguono con interesse e passione le questioni legate alla vigna di Cavour” per valorizzare un Barolo che puo’, ”magari con il diretto interessamento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano” diventare il vino simbolo delle ricorrenze previste per i 150 anni dell’Unita’ d’Italia. E’ la proposta lanciata dal ministro dell’agricoltura Giancarlo Galan dopo aver appreso che le ultime bottiglie prodotte nella vigna del suo illustre predecessore sono rimaste in cantina. ”Mi auguro che nessuno abbia da ridire su di una simile candidatura, se non altro perche’ il Piemonte e’ il Piemonte e Cavour rappresenta per me il Risorgimento, la grande cultura politica liberale, la civilta’ dell’agricoltura intesa nel modo piu’ alto” ha aggiunto Galan. La vigna del Barolo che fu di Cavour, nonché il castello che domina l’affascinante località piemontese, appartengono alla Fondazione Adele Alfieri di Sostegno. Si tratta di un ente pubblico la cui conduzione è attualmente affidata alla scuola enologica di Alba. Il problema, fa sapere il ministro, consiste nel fatto che tutte le bottiglie del Barolo di Cavour fino all’annata 2003 sono state vendute e, in alcuni casi, i proventi sono stati devoluti ad attività benefiche. Tutto pero’ si blocca a partire dall’annata 2004, nel senso che la Regione Piemonte acquistò 2500 bottiglie del celebre vino annata 2004. A quel punto tutto si insabbia e la vicenda si ingarbuglia e così enti locali, enti privati, fondazione e produttori di vino non sanno più che pesci prendere. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.