Gambero Rosso, Bottura e Beck al top Ristoranti Italia

bottura3C’è fermento al vertice della ristorazione italiana nel giudizio del Gambero Rosso, che oggi e per l’ultima volta alla Città del gusto ha presentato la 25/ma edizione della guida Ristoranti d’Italia 2015 e i 24 superchef che hanno guadagnato il massimo riconoscimento, le “Tre forchette”. Massimo Bottura e Heinz Beck sono a pari merito sul podio a 95 punti, seguiti (94 punti) dalla famiglia Iaccarino del Don Alfonso e da Antonino Cannavacciuolo di Villa Crespi. Dal vertice scende invece Gianfranco Vissani (92) che, con i cambiamenti in corso a Casa Vissani a Baschi (Terni), perde tre punti. Mentre Antica Osteria da Cera a Campagna Lupia (Ve) esce dalla lista delle Tre Forchette. La pubblicazione curata da Clara Barra e Gianfranco Perrotta, due solidi punti di riferimento nella critica enogastronomica, seleziona 2088 indirizzi, con 227 novità recensite e premi speciali assegnati a diverse categorie e ben 4 nuovi Tre Forchette entrati nell’Olimpo. Le nuove Tre Forchette sono concentrate nell’Italia Centrale: Romano a Viareggio con 90/100, La Trota a Rivodutri con 91/100, Enoteca la Torre a Villa Laetitia a Roma con 90/100 e il ritorno nell’Olimpo di Uliassi a Senigallia con 90/100.
Un Olimpo che, secondo il giudizio del Gambero Rosso, quest’anno si compone dei ristoranti: Osteria Francescana (Modena); La Pergola de l’Hotel Rome Cavalieri (Roma); Don Alfonso 1890 (Napoli); Villa Crespi – Orta San Giulio (Novara); Le Calandre – Rubano (Padova); La Madia – Licata (Agrigento); La Torre del Saracino – Vico Equense (Napoli); Laite – Sappada (Belluno); Lorenzo – Forte dei Marmi (Lucca); Dal Pescatore – Canneto sull’Oglio (Mantova); Reale – Castel di Sangro (L’Aquila); St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina – San Cassiano (Bolzano); Casa Vissani – Baschi (Terni); Devero Ristorante del Devero Hotel Cavenago di Brianza (Mb); La Madonnina del Pescatore – Senigallia (Ancona); Piazza Duomo – Alba (Cuneo); La Trota Rivodutri (Rieti); Ilario Vinciguerrra Restaurant – Gallarate (Varese); Da Vittorio – Brusaporto (Bergamo); Il Povero Diavolo – Torriana (Rn); Romano – Viareggio (Lucca); S’Apposentu a Casa Puddu – Siddi (Vs); Enoteca La Torre a Villa Laetitia (Roma); Uliassi – Senigallia (Ancona). La Lombardia è la regione leader con 4 locali che detengono il primato delle Tre Forchette, seguita dal Lazio con 3. La Lombardia è in testa anche nella classifica dei Tre Gamberi, con ben 6 locali che raggiungono il massimo punteggio. Mentre i nuovi Tre Gamberi sono distribuiti lungo la Penisola: Un Posto a Milano a Milano, Antica Osteria del Mirasole a San Giovanni in Persiceto, Sora Maria e Arcangelo a Olevano Romano e Al Convento a Cetara.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.