Gasolio alle stelle, aumenti insostenibili per il florovivaismo

serra
In Italia ”rischia di essere azzerata la produzione in serra di fiori, piante ornamentali e di ortaggi, per effetto dell’aumento del 22% in un solo giorno del costo del gasolio destinato al riscaldamento delle serre”. E’ la Coldiretti a lanciare l’allarme sugli effetti della circolare dell’Agenzia delle Dogane del 3 novembre che sospende l’esenzione dell’accisa sul gasolio utilizzato per le coltivazioni sotto serra, ”un settore da primato del Made in Italy in Europa”, come sottolinea l’organizzazione agricola. Il provvedimento si stima che, sottolinea la Coldiretti, possa riguardare oltre 30mila ettari di serre posizionate in tutta Italia, che producono fiori e piante ornamentali ed ortaggi. Inoltre, con il crollo del 13 per cento dei prezzi medi dei prodotti agricoli a settembre ”e’ impensabile gravare il settore con i costi fiscali aggiuntivi proprio nel momento in cui – sostiene la Coldiretti – si discute della necessita’ di un loro contenimento per il rilancio dell’economia”. La circolare peraltro e’ stata emanata ”’anche in assenza di un’espressa abrogazione – sottolinea l’organizzazione – e della norma nazionale’ sulla base della ‘declaratoria di incompatibilita’ dell’esenzione in questione formulata dalla Commissione Europea’ nei confronti della quale pero’ il ministero delle Politiche Agricole ha presentato ricorso alla Corte di Giustizia Europea. ”E’ necessario – conclude la Coldiretti – che venga immediatamente ripristinata l’esenzione dell’accisa per il riscaldamento delle serre, con una soluzione compatibile con le norme comunitarie, per garantire il futuro delle imprese orto florovivaistiche italiane”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.