Giacomo Lomanto vince il 33° Palio dei Borghi di Mordano

E’ stato un Palio dei Borghi molto veloce e combattuto, come sempre avvincente, disputato davanti ad un pubblico foltissimo a chiudere alla grande la 35.a Sagra dell’Agricoltura di Mordano. “E’ stata un’edizione della Sagra a livello degli anni d’oro, che ci rende molto soddisfatti per la qualità delle iniziative in programma e per la grande affluenza di pubblico” ha commentato Renato Folli, patron della Sagra.
A vincere il 33.o Palio dei Borghi di Mordano è stato il fantino Giacomo Lomanto, di Asti, in sella al cavallo ‘Calimero’, abbinato allo sponsor Ciemmedi ed al borgo Stazione Posta; al secondo posto Claudio Bandini, anche lui proveniente da Asti (anche se nato a Faenza), in sella a ‘Una’, abbinato allo sponsor Wienerberger ed al borgo Ponte Fornace. Terzo posto per Andrea Falchi, che montava ‘Parduledda’, abbinato a Tor Meccanica ed al borgo Ponte Pilastrino.

La gara – Dopo una falsa partenza, il mossiere Antonio Gagliardi ha dato il via alla seconda partenza, che ha visto scattare subito una serie di fantini appaiati, con all’uscita della prima curva in testa Lomanto, che ha condotto la gara davanti a tutti fino all’ultimo dei tre giri in programma. Alle sue spalle la battaglia è stata avvincente, con continui sorpassi fra Bandini, Falchi e Ferrero per la seconda piazza. Alla fine il secondo posto l’ha guadagnato meritatamente Claudio Bandini, con Andrea Falchi terzo.
A gara appena conclusa, proprio Andrea Falchi alla curva dopo il traguardo è caduto a terra colpito da una frustata di Mattia Chiavassa. Falchi si è rialzato subito da solo, mentre i soccorsi erano già giunti sul posto. Nulla di preoccupante per le condizioni del fantino, solo che a quel punto i componenti della sua scuderia hanno rincorso Chiavassa. Il pronto intervento del servizio d’ordine del Palio e dei carabinieri ha impedito che fosse raggiunto e ha consentito di calmare gli animi.
Da parte sua il vincitore Giacomo Lomanto , 24 anni nato ad Asti, si è detto “convinto di poter vincere, perché ero sicuro delle capacità del mio cavallo, con cui ho vinto altri palii. Partendo di rincorsa sapevo che potevo farcela”.

Come sempre il Palio non è solo l’adrenalina della gara. Prima del suo svolgimento, a dar luce ad un cielo grigio sono state in particolare la bellezza, la spontaneità e la simpatia di Alice Sabatini, Miss Italia 2015, madrina del Palio, che si è trovata subito a proprio agio nell’ambiente del Palio. “Anch’io ho un cavallo, di nome Speranza, e faccio equitazione fin da bambina” ha raccontato. Insieme a lei c’era anche Miss Mordano 2016, Penelope Landini.
Applauditissimi anche i volteggi e le acrobazie dello spettacolo equestre presentato da Vincenzo Tortorella e Giulio Longobardi. Molto interesse ha destato anche lo spettacolo di falconeria presentato da Tiziano, Elena ed Enrico del gruppo Guelfi Falconieri di Firenze, con un’aquila delle steppe e una poiana messicana. Ad inframezzare le varie fasi precedenti il Palio è stata anche l’esibizione della cantante Melania, che ha eseguito alcuni brani musicali molto apprezzati dal pubblico.

Ora l’appuntamento con il Palio dei Borghi e con la Sagra dell’Agricoltura è al prossimo anno.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.