Giornata Mondiale dell’Acqua: il Nordest a rischio siccità

“Restano irrisolte le incognite sulle disponibilità idriche per l’avvio delle irrigazioni, anticipate anche da temperature superiori alle medie”. A dirlo l’Anbi (Associazione nazionale bonifiche e irrigazioni), in occasione della Giornata mondiale dell’acqua che si celebra oggi, mettendo in guardia dal rischio siccità. Secondo l’Anbi “le situazioni più preoccupanti si registrano nel Nord-Est. In Friuli Venezia Giulia, il fiume Tagliamento è sotto la media stagionale”. Analoga “la situazione nel Veneto, dove mancano all’appello oltre 140 millimetri di pioggia (pari a 140 litri d’acqua per metro quadrato), la falda nell’area centrale delle risorgive si abbassa di oltre un centimetro al giorno (mezzo metro al mese)”. Sulle Prealpi “non c’é neve e in quota si registra un deficit del 67% nello spessore medio del manto nevoso”. Le portate di tutti i principali corsi d’acqua della pianura veneta risultano inferiori ai valori medi, le condizioni di magra più evidenti si osservano lungo i fiumi Brenta e Bacchiglione (meno 60%). Preoccupante è pure la situazione del fiume Adige, la cui portata è insufficiente ad impedire la risalita del cuneo salino. Allarme anche in Piemonte e in Lombardia, soprattutto nelle zone vocate a riso: il lago Maggiore rimane 60 centimetri sotto la media stagionale, ciò significa una carenza di 120 milioni di metri cubi d’acqua (lago di Garda meno 30 centimetri ; lago di Como meno 15 centimetri). Meno allarmante è la condizione del fiume Po. “Va ricordato – precisa Massimo Gargano, presidente Anbi – che la legge stabilisce che, dopo l’uso umano, la priorità compete all’uso agricolo”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.