Giornata mondiale della lentezza: a tavola il tempo è risparmio e genuinità


Scegliere con attenzione il punto vendita, acquistare in gruppo con colleghi, amici e parenti, preparare in casa pane, dolci e confetture, preferire i prodotti locali e di stagione, coltivare un piccolo orto in giardino o in terrazzo. I ritmi frenetici della vita quotidiana tendono a farci perdere il gusto di stare a tavola o tra i fornelli e ci costringono ad acquisti veloci nei supermercati dove spesso non abbiamo il tempo di leggere le etichette o riflettere sulla provenienza dei prodotti.
In cucina, invece, concedersi il “lusso” di qualche ora di tempo in più aiuta il benessere e il risparmio, salvaguardando anche la sostenibilità ambientale.
Per questo in occasione della quarta Giornata Mondiale della Lentezza, che si festeggia oggi 15 marzo, la Coldiretti ha stilato un decalogo di consigli per difendersi dallo stress di una vita troppo veloce e risparmiare fino al 50%.
Per prima cosa è necessario scegliere con cura il punto vendita preferendo quando possibile l’acquisto diretto dal contadino: in Italia sono aperti ben 500 mercati degli agricoltori di campagna amica e nel 2009 sono saliti a 63.600 i frantoi, le cantine, le malghe e le cascine dove è possibile comperare e verificare la qualità del cibo acquistato. Prendersi il tempo per visitare mercati ed aziende è un modo per ristabilire un rapporto più diretto con il cibo che si consuma ogni giorno, si evitano quei passaggi di filiera che fanno lievitare i prezzi dal campo agli scaffali e si riscopre il gusto della stagionalità e del territorio.
Per chi non riesce a rinunciare alla dimensione cittadina il suggerimento è quello di leggere le etichette dei prodotti prima di metterli nel carrello. Molte sono infatti le insidie, a cominciare dai falsi made in Italy che si nascondono dietro nomi all’apparenza italiani.
Altra regola importante è quella di preferire prodotti locali che non necessitano di lunghi e inquinanti trasporti: nel nostro paese l’86% delle merci viaggia su strada ed è stato stimato che un pasto medio percorre più di 1.900 chilometri su camion, nave e/o aeroplano prima di arrivare sulla tavola con evidenti riflessi negativi sulla produzione di C02.
Una volta fatta la spesa giunge il momento di mettersi tra i fornelli: approfittare di qualche momento di libertà per preparare pane, dolci, confetture e pasta fatta in casa può diventare un hobby divertente e salutare oltre che economico e lo stesso vale per l’arte di riutilizzare con fantasia gli avanzi. In realtà, però, nel nostro paese il tempo dedicato alla preparazione dei pasti si sta progressivamente riducendo: 35 minuti per il pranzo e 33 per la cena, senza contare che molti per lavoro o per studio sono costretti a mangiare fuori casa.
Altre idee virtuose sono i gruppi di acquisto, cresciuti lo scorso anno del 30%, e l’hobby farming, una passione che ha ormai contagiato quasi quattro italiani su dieci. Coltivare un piccolo orto in giardino o in terrazzo funziona a meraviglia come antistress e diventa una fonte di gratificazione personale oltre che economica.
Infine, il capitolo vacanze e ristoranti: cercare nelle guide e su internet e scegliere ristoranti, agriturismi ed osterie che offrono prodotti locali a chilometri zero è un ottimo modo per conoscere la storia, la cultura e il sistema produttivo della zona.

2 Commenti in “Giornata mondiale della lentezza: a tavola il tempo è risparmio e genuinità”

  • raimondi giulia scritto il 15 marzo 2010 pmlunedìMondayEurope/Rome 22:56

    Sono indignata di questa svolta quotidiana,dovuta alla giornata della lentezza,tenutasi a Milano il giorno 15/03/10.

    Secondo il mio parere non è vero il detto”CHI VA SANO VA PIANO E LONTANO”.Siamo nel 2010,è ora di dare una svolta,l’Italia non può più vivere nel sonno eterno,come la “bella addormentata nel bosco”.è ora che la popolazione se ne accorga,se vogliamo arrivare al passo con i paesi più industrializzati e sviluppati del mondo,come ad esempio gli Stati Uniti d’America.Per cui facciamola finita con queste giornate,a tema inutile,e piuttosto proclamiamo il 15 marzo come la giornata mondiale della VELOCITà!!!!!!!!!

Trackbacks

  1. diggita.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.