Girolio d’Italia: il 10 e 11 luglio si parte dalla Basilicata

olive raccolta
Tradizione e innovazione caratterizzeranno la tappa inaugurale di ”Girolio d’Italia” che si terrà in Basilicata il 10 e l’11 luglio, a Matera, Capitale europea della cultura 2019, e a Miglionico (Matera), uno dei centri simbolo delle specificità della filiera olivicola lucana. I contenuti della manifestazione, promossa dall’Associazione nazionale Città dell’olio, sono stati illustrati oggi, a Matera, nel corso di una conferenza stampa – coordinata dal giornalista Filippo Rodagna – a cui hanno partecipato l’assessore regionale alle Politiche agricole Luca Braia, il direttore del Dipartimento di settore, Giovanni Oliva, il presidente della Camera di commercio di Matera e coordinatore dell’associazione regionale Città dell’Olio, Angelo Tortorelli e il sindaco di Miglionico, Angelo Buono. Tra le iniziative di rilievo della tappa lucana, che prevede iniziative promozionali, workshop, degustazioni e cooking show, rientra la conferenza nazionale su ”paesaggio e produzione olivicola: difesa e valorizzazione attraverso le innovazioni tecnologiche” con la partecipazione del viceministro alle Politiche agricole e forestali Andrea Olivero, la 40/a assemblea nazionale Città dell’Olio con la firma della Carta di Milano presentata all’Expo 2015, l’assegnazione di riconoscimenti alle aziende come il Premio Olivarium e del Corno Podolico 2015. Tra le curiosità della manifestazione figura il banco di assaggio dei 42 oli extravergini lucani, la visita alla mostra dei droni in Casa Cava. ”L’impiego dei droni in agricoltura – ha detto Braia – rappresenta uno degli aspetti innovativi e di supporto alla valorizzazione della filiera olivicola lucana, che annovera tre cultivar e una dop, il coinvolgimento di 30 mila aziende operanti su 28 mila ettari e 154 frantoi per una produzione di olio che raggiunge le seimila tonnellate pari all’un per cento del mercato oleario italiano. Sono piccoli numeri ma di qualità e su questo aspetto intendiamo continuare a lavorare. Vanno in questa direzione il disegno di legge per valorizzare il comparto, lo stanziamento di 2,2 milioni di euro a favore delle Organizzazioni dei produttori, il progetto Drone ict anche in funzione anti xylella, l’educazione alimentare, i controlli unificati”. Tortorelli, coordinatore dei 14 comuni lucani che fanno parte dell’associazione Città dell’olio, nell’evidenziare la ”sinergia” che ha legato soggetti pubblici, privati e del volontariato nella Tappa di Girolio, ha rimarcato come si tratti di una occasione importante per ”guardare con fiducia alla ripresa. E’ una tappa importante – ha detto Tortorelli – che guarda con fiducia alla ripresa, dopo una stagione difficile sotto vari aspetti, ma che conferma la volontà di operatori, enti locali, dell’associazione nazionale Città dell’Olio, di fare sistema per mettere in campo potenzialità e affidabilità della filiera, innovazione, patrimonio di esperienze e buone pratiche di un comparto che rappresenta tanta parte del successo del made in Italy agroalimentare nel Mondo”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.