Gli agricoltori della Cia protestano a Montecitorio

”Accisa zero come i nostri redditi”. ”I fiori sono quasi recisi” ”Oggi un prodotto su tre e’ straniero. Nel 2015 solo uno su tre sara’ italiano”. Sono gli slogan dei cartelloni esposti questa mattina davanti a Montecitorio da alcune centinaia di agricoltori della Cia-Confederazione italiana agricoltori che stanno protestando contro la crisi che rischia di determinare la chiusura di 400 mila imprese. ”La situazione e’ davvero pesante – ha detto il presidente della CIA Giuseppe Politi – soprattutto perche’ gli agricoltori si stanno rendendo conto che il Governo trascura l’agricoltura, un settore che da’ lavoro a un milione di persone, e un milione di famiglie vivono di agricoltura”. Nell’immediato la Cia chiede di vedersi azzerato l’accisa sul gasolio per le serre e la defiscalizzazione degli oneri sociali. Due misure che dovrebbero essere inserite nel ddl sulla competitivita’ dell’agroalimentare che tornera’ nelle prossime settimane all’esame del parlamento.
”Non si da’ al primario nemmeno quello che viene dato agli altri settori” – ha poi aggiunto Politi. “Ad esempio la rottamazione: le macchine agricole non ne usufruiscono. ”Nel 2009 i nostri redditi sono crollati di oltre il 25% e noi continuiamo a tenere duro. Quanti altri settori ce l’avrebbero fatta, la Fiat senza incentivi chiude stabilimenti e manda per strada la gente – continua Politi -. Se resistiamo e’ perche’ siamo gente abituata a fare economie”. Ma se le cose non cambiano, avverte il presidente della Cia ”gli italiani finiranno per non poter contare piu’ su un patrimonio di qualita’ e di salute dato dai nostri prodotti agricoli, e i carrelli della spesa saranno sempre piu’ pieni di prodotti omologati e industriali”.

Un Commento in “Gli agricoltori della Cia protestano a Montecitorio”

  • RENZO scritto il 10 marzo 2010 pmmercoledìWednesdayEurope/Rome 17:39

    Buon giorno mi chiamo RENZO GUATELLI sono un commerciante di macchine agricole sono in crisi totale lavorando con gli agricoltori che no acuistano nulla come faccio a mangiare e le banche che non mi fanno credito ho toccato tutti i tasselli del mondo mi dite come posso andare avanti se volete contattarmi il mipo numero è:3397870860 distinti saluti

    RENZO GUATELLI

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.