Gli italiani consumano più miele

miele 2Nel corso di questo anno gli italiani hanno incrementato in maniera vertiginosa i consumi di miele, nella misura del 150%, passando da 400 a 600 grammi a testa. Il dato emerge da una ricerca svolta dall’Unione degli apicoltori italiani tra i propri associati e sia quelli che vendono nel circuito diretto, sia gli operatori di maggiori dimensioni che operano nelle varie tipologie di distribuzione, confermano infatti un incremento notevolissimo dei volumi di vendita.
Un buon risultato che comincia ad avvicinarsi a quello di altri Paesi europei, come la Francia (600 grammi), l’Inghilterra (800 grammi) e la Germania (1 kg e mezzo procapite), dove il consumo di miele rappresenta una consolidata tradizione alimentare.
Del resto nella percezione degli italiani il miele rappresenta sempre più un prodotto “buono, pulito e giusto”: vanta importanti proprietà nutritive, è ricco di zuccheri semplici come fruttosio e glucosio, di vitamine ed oligoelementi, e soprattutto deve tutte le sue caratteristiche alla natura (piante e api), in quanto non subisce alcuna manipolazione da parte dell’uomo per arrivare sulla tavola. In Italia si contano circa 50.000 apicoltori, di cui 7.500 produttori apistici che svolgono l’attività a fini economici e ne ricavano il loro reddito principale, mentre sono 1.100.000 gli alveari, per un numero approssimativo di 55 miliardi di api.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.