Gli sprechi alimentari danneggiano anche l’ambiente


Nell’anno che le Nazioni Unite hanno dedicato all’Energia sostenibile, in Italia si scopre che il 3% dei consumi energetici, quelli di oltre un milione e mezzo di persone, è imputabile agli sprechi alimentari: ovvero grandi quantità di energia usate per produrre e distribuire prodotti che poi non vengono consumati, e poi altra energia impiegata per smaltire questo cibo diventato scarto e rifiuti. Il calcolo è stato elaborato nell’ambito del progetto ‘Un anno contro lo spreco’ che Last Minute Market, spin off della Facoltà di Agraria di Bologna, organizza da tre anni in sinergia con la Commissione Agricoltura del Parlamento europeo: un progetto, da due anni sostenuto da Unicredit, dedicato nel 2010 ‘solo’ agli sprechi alimentari, nel 2011 a quelli idrici e nel gennaio scorso ha ottenuto a Strasburgo di far proclamare il 2014 ‘Anno europeo contro gli sprechi alimentari’. Il doppio spreco, alimentare ed energetico, ha gravi conseguenze in costi economici, sociali e ambientali, mentre in Europa 150 milioni di persone, secondo uno studio sulla povertà energetica, non riescono a pagare il riscaldamento o le bollette degli elettrodomestici e il gas per cucinare. In Italia, la povertà energetica riguarda circa il 10% delle famiglie. Quest’anno la campagna tocca dunque gli sprechi energetici e – prima delle giornate annunciate in autunno a Bologna, Roma e Bruxelles con incontri, eventi e spettacoli – è in programma un assaggio il 26 giugno a Senigallia (Ancona), dove va in scena ‘Primo: non sprecare’, cena contro lo spreco organizzata per 1.000 persone nell’ambito del CaterRaduno 2012, con Radio2 Rai e Caterpillar. Qui il menù sarà ‘griffato’ dallo chef Moreno Cedroni, solo cibo di recupero dai grandi supermercati e dalla pesca, e raccontato in diretta agli ascoltatori. ‘Un anno contro lo spreco’ fa tappa in giugno anche al festival ‘Quanto basta’ di Piombino e al Festival dell’Energia di Perugia, in agosto al Lagunamovies di Grado, in settembre al Festivaletteratura di Mantova, in ottobre al Premio Artusi 2012 e anche in novembre organizza le Giornate europee a Bologna, Roma e Bruxelles con tanto di Libro Verde contro lo spreco in Italia e Cena ‘a basso impatto energetico’.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.