Glifosato: Andriukaitis, 6 giugno voto nelle mani 28

diserbo_6Ultima chiamata della Commissione europea ai 28 governi dell’Ue sul discusso dossier del glifosato. “Abbiamo convocato il comitato di esperti per il 6 giugno per discutere ancora un volta il dossier sulla base di un’estensione limitata dell’attuale autorizzazione, fino a che l’opinione dell’ECHA (agenzia europea per le sostanze chimiche, ndr) non dissiperà ogni dubbio”. Questo l’annuncio del commissario Ue alla Salute, Vytenis Andriukaitis, oggi a Bruxelles.
L’estensione dell’autorizzazione sul tavolo del comitato di esperti dei 28 il prossimo 6 giugno potrà arrivare ad un massimo di 18 mesi, periodo entro il quale è previsto che l’ECHA dia la sua valutazione su eventuali rischi per la salute del glifosato. “É importante ricordare che l’esecutivo Ue approva solo la sostanza, il principio attivo, ma poi gli Stati membri non sono obbligati ad autorizzare i prodotti, hanno la possibilità di bandirli e limitarne l’uso, non devono nascondersi dietro la decisione della Commissione europea” ha sottolineato Andriukaitis, che spera con questa proposta “di avere il via libera del maggior numero di Paesi”. “Andando oltre queste misure immediate, la Commissione europea sta preparando una seconda decisione, che rivede le condizioni d’uso del glifosato” ha aggiunto il commissario Ue alla Salute, annunciando una seconda decisione in preparazione, che include tre raccomandazioni agli Stati membri: “Vietare il co-formulante ‘POE-tallowamine’ dei prodotti a base di glifosato; minimizzare l’uso nei parchi pubblici, aree gioco e giardini pubblici; minimizzare l’uso prima del raccolto”. Andriukatis ha avvertito quindi che “la palla ora è nell’area degli Stati membri, la Commissione ha fatto del suo meglio per arrivare ad una soluzione adeguata, basata su solide prove scientifiche”. Il glifosato, l’erbicida più diffuso al mondo, é stato classificato come ‘probabilmente cancerogeno’ dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Oms, poi ‘probabilmente non cangerogeno’ dall’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa). Per il ‘comitato di esperti sui residui di pesticidi nei cibi e nell’ambiente’ di Fao e Oms è “improbabile che l’assunzione di glifosato attraverso la dieta sia cancerogena per l’uomo”. All’Echa il giudizio finale.

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.