Glifosato: pronta autorizzazione Ue ma con vincoli; 7-8 marzo la proposta

19045(FILEminimizer)La Commissione europea si prepara – secondo quanto si apprende da fonti comunitarie – a proporre il 7 oppure l’8 marzo prossimi agli esperti degli Stati membri, il rinnovo dell’autorizzazione comunitaria per l’utilizzo in Europa del glifosato, il principio attivo più usato al mondo per produrre erbicidi, tra cui il “Roundup” di Monsanto. Verrebbe però vietato – precisano le fonti – almeno un coformulante chimico usato in combinazione con il principio attivo: ossia il Poe-tallowamine (già vietato in Germania). Inoltre, per aumentare il livello di sicurezza, il progetto di proposta prevede di dare agli Stati membri la possibilità di identificare altri coformulanti dannosi attualmente utilizzati nei fitofarmaci. Il glifosato é al centro di una diatriba tra l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e il Centro di ricerca sul cancro (Iarc) dell’Oms. Per l’Efsa infatti, la cancerogenicità del glifosato non e’ verificata dal punto di vista scientifico, quindi e’ “improbabile” che ponga un tale rischio per l’uomo”. Al contrario, i ricercatori dell’Oms hanno definito il glifosato “probabilmente cancerogeno per l’uomo”. Con una differenza fondamentale: l’Efsa si e’ pronunciata sulla molecola, in quanto e’ il principio attivo che nell’Ue viene autorizzato, mentre spetta alle singole autorità nazionali valutare e mettere sul mercato i prodotti commerciali. Al contrario il Iarc dell’Oms ha esaminato la molecola e l’interazione con altri coformulanti presenti nei prodotti. La proposta della Commissione europea sarà presentata al Comitato permanente europeo per i prodotti fitosanitari che potrà pronunciarsi a nome dei singoli Stati membri. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.