Golosaria tra i castelli del Monferrato

Ancora una volta Golosaria accenderà i riflettori sul Monferrato astigiano, ed esattamente il 13 e 14 marzo. La rassegna di Papillon ideata dal giornalista Paolo Massobrio, si attiverà in 25 cantine e 20 location, tra cui 9 castelli (Portacomaro, Castell’Alfero, Cisterna d’Asti, Cortanze, Montiglio, Piea, Verrua Savoia, Razzano di Alfiano Natta, Vignale Monferrato che tuttavia sono in provincia di Alessandria e di Torino) per un weekend dedicato alla scoperta del bello in tutte le sue forme.
Partner dell’iniziativa, per il terzo anno consecutivo, sarà la Fondazione cassa di risparmio di Asti che insieme a Camera di commercio, Provincia e i Comuni di Montemagno, Portacomaro e Castagnole Monferrato condivideranno questo festival itinerante del gusto, che vuole accendere i riflettori su una zona ideale per una vacanza ma anche per un investimento immobiliare.Il focus della manifestazione sarà concentrato tra Portacomaro, Castagnole Monferrato e Montemagno. A Portacomaro, sabato 13 marzo alle ore 10.00 prenderà il via il concorso nazionale “Wine passion – Grignolino” e verrà presentata la nuova struttura alberghiera che sorgerà all’interno del castello.
Ma Golosaria proseguirà con l’inaugurazione della Casa degli artisti e con l’esposizione delle opere d’arte del Piemonte più sconosciuto: dalle meridiane di Fabio Garnero all’arte che guarda un ordine, con i lavori di Claudio Diatto e Claudio Vigna. Contemporaneamente si apriranno i banchi d’assaggio de “Il Grignolino sposa i salumi d’eccellenza di Papillon”, mentre per il sabato sera è prevista musica jazz in piazza, abbinata alla tradizionale fagiolata di Sant’Agata, riproposta per l’occasione in versione notturna.
Sia sabato che domenica alla Bottega del Grignolino ubicata nei locali dell’antico Torrione, non mancheranno assaggi del Grignolino con i migliori salumi della Provincia di Asti, mentre l’animazione della giornata inaugurale sarà a cura di Principessa Valentina e della banda musicale di Portacomaro. Alle ore 11.00 di sabato Castagnole sarà protagonista dell’inaugurazione del relais La Mercantile che avverrà alla presenza delle aziende del Consorzio del vino Ruchè, mentre la Coldiretti e i suoi produttori apriranno Il Mercato agricolo a km 0. Alle ore 16.00 a evocare i fasti di una mitica festa dopo la guerra, a Castagnole ci sarà “Quando la banda passò” il gran concerto della Banda di Rocchetta Tanaro composta da 40 elementi. Quindi, alle ore 18.00 al Teatro comunale con il Concerto dei musicisti del Teatro Regio di Torino sul tema “Le Arie incontrano il vino…” cui seguirà, nel foyer, una degustazione di prodotti tipici abbinati al Ruchè
(ingresso: euro 10). Nella mattina di sabato, infine, l’inaugurazione a Montemagno alle ore 12.00 alla Tenuta Montemagno con i magnifici produttori de Il Golosario provenienti da tutta Italia. Salumi, formaggi, dolci, mieli, cioccolati, paste artigianali, birre e vini saranno i protagonisti di questa due giorni del gusto monferrina. Sempre la Tenuta Montemagno ospiterà alle ore 15.30 l’evento “Il giardino nel piatto, incontro sul piacere di coltivare l’orto e consumarne i prodotti” realizzato in collaborazione con la rivista Gardenia, mentre l’area lounge della Tenuta vivrà tutto il giorno con le proposte dello chef Giuseppe Palermino de La Braja di Montemagno.
E domenica 14 marzo oltre agli appuntamenti previsti nelle location principali, che proseguiranno le attività iniziate il giorno di apertura di Golosaria, la manifestazione entrerà nel vivo con numerosi eventi sul territorio. Alle ore 16.00 la Cantina Montalbera di Castagnole Monferrato presenterà il Progetto del Dna – Patente genetica del Ruché, mentre alle ore 15.00 a Montemagno, in piazza San Martino, si terrà l’esibizione degli sbandieratori della A.s.t.a., gruppo ufficiale del Palio di Asti, oltre a un’esposizione e vendita di piante a cura di vivaisti locali.
Sabato pomeriggio alle ore 18.00, nel Castello di Cortanze, avrà luogo il convegno “Prodotti di territorio. Prodotti di qualità”. Tradizione e futuro. Le De.Co. e la salvaguardia del patrimonio enogastronomico. Incontro pubblico con Paolo Massobrio organizzato dalla Comunità collinare della Val Rilate cui seguirà un aperitivo con prodotti del territorio.
Domenica 14 marzo il Castello di Montiglio ospiterà alle ore 10.30 il Convegno nazionale, moderato da Paolo Massobrio, sul tema “Il turismo in Italia? Nelle dimore storiche. Per una legge e per un marchio nazionale” ovvero un’analisi sulle potenzialità del Monferrato e sulle valenze e prospettive di marketing per le dimore storiche cui parteciperanno i sindaci del Piemonte.
Sempre Montiglio ospiterà “GolosExpo”, itinerario enogastronomico fra i piatti della cucina monferrina con esposizione e vendita di prodotti locali, da sabato sera a domenica.
Domenica il Castello di Piea proporrà in occasione di Golosaria una straordinaria anteprima: dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 sarà possibile visitare il parco del castello che ospita, per il primo anno di fioritura, 13.000 piante di narcisi.
Inoltre domenica 14 marzo il Parco di Villa Poggio a Terruggia ospiterà, in collaborazione con la rivista Gardenia, l’evento “Il Giardino di Golosaria” cui prenderanno parte vivaisti provenienti dal nord Italia. La giornata vedrà anche la partecipazione dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni e della Società Orticola Casalese.
La chiusura di Golosaria sarà alle ore 18.00 a Grazzano Badoglio “Sulle tracce di Aleramo, il fondatore del Monferrato”.
“Dopo 4 anni, concludere la manifestazione a Grazzano Badoglio, sapendo che sono partiti i progetti per restaurare il prezioso monastero dell’Anno Mille dove riposa Aleramo – dice Paolo Massobrio, è per me motivo di grande soddisfazione. Ma questa edizione di Golosaria è tutta nel segno di una ritrovata positività: lo si capisce dalla vivacità con cui hanno aderito i Comuni, ma anche dalle nuove strutture ricettive che andremo a inaugurare nei vari paesi (tra cui anche la Casa dei Cigliegi di Castell’Alfero) segno che Asti è pronta e sta facendo le prove per l’Expo del 2015 e per giocare fino in fondo la carta turistica”.
Golosaria ha il patrocinio della Regione Piemonte e del ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.