Governo: Cia, più attenzione all’agricoltura e favorire i giovani


“L’agricoltura italiana è stata vittima per anni di un’esclusione colpevole da parte del governo, che ha agito con pochi interventi ‘spot’ senza mai una visione complessiva del comparto. Ecco perché al nuovo esecutivo guidato da Mario Monti, chiediamo innanzitutto una rinnovata attenzione al settore primario, che conta 1,6 milioni di imprese e oltre 3 milioni di occupati compreso l’indotto”. Lo afferma il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori, Giuseppe Politi, in vista dell’incontro di domani delle parti sociali e associazioni imprenditoriali con il premier incaricato. “Questo vuol dire realizzare una nuova riforma della politica agraria nazionale, capace di rilanciare sviluppo e competitività alleggerendo le imprese dall’eccessivo carico burocratico, fiscale e contributivo”. “Altrettanto fondamentale è agevolare il ricambio generazionale – continua Politi – visto che l’agricoltura italiana è la più vecchia d’Europa. Oggi per ogni imprenditore agricolo ‘under 35’ ce ne sono 15 con più di 64 anni di età. Il fatto è che la limitata mobilità fondiaria, il credito oneroso e gli alti costi di avviamento aziendale non favoriscono certo l’ingresso dei giovani nel settore. In questo senso la norma sulla vendita dei terreni demaniali contenuta nella legge di stabilità, che prevede giustamente il diritto di prelazione ai giovani agricoltori, è un primo passo importante. Ma deve essere accompagnata da detrazioni fiscali, forme di incentivazione alla nascita di aggregazioni, percentuali di finanziamento più elevate sui vari bandi e sul Psr, facilitazioni per l’accesso al credito”. “A livello Ue infine – ribadisce il presidente della Cia – è quanto mai indispensabile condurre a Bruxelles un negoziato forte e autorevole per definire la riforma della Pac, dato che l’Italia rischia un taglio complessivo delle risorse comunitarie per il periodo 2014-2020 superiore al 18 per cento”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.