Grano: Assosementi, forte crollo sementi certificate


”Le recenti semine di cereali autunno-vernini hanno registrato una contrazione non definitiva, ma attestata sul 10-20%. L’impiego di sementi certificate registra pero’ un vero e proprio crollo: -33% per il grano duro rispetto alla campagna precedente”. E’ quanto denuncia l’Associazione italiana sementi (Assosementi) in una nota inviata a ministero, regioni e organizzazioni agricole, sulla base dei dati ufficiali di certificazione diffusi dall’Inran, l’ente pubblico italiano per la ricerca in materia di alimenti. ”Sommando le ultime due campagne di semine, la contrazione per il grano duro si avvicina al 50%, per il grano tenero al 28% e per l’orzo al 42%”, aggiunge Assosementi, sottolineando che ”il tracollo nella certificazione delle sementi di cereali e’ la diretta conseguenza della mancanza dell’obbligo di impiegare sementi certificate per accedere ai contributi Pac e per il grano duro, in particolare alla modifica introdotta nel febbraio 2010 al decreto sulle misure dell’art.68 per l’avvicendamento”. ”Auspichiamo ora che le amministrazioni e le organizzazioni dei produttori prendano coscienza di questa situazione, che mina il futuro produttivo e qualitativo della coltura, favorendo non solo l’immediato re-inserimento dell’obbligo dell’uso del seme, ma anche il ruolo del seme certificato nel dibattito e nelle decisioni per la futura Pac post 2013”. Inoltre, a pochi giorni dall’approvazione in Parlamento della legge sull’etichettatura obbligatoria delle materie prime, Assosementi ritiene ”doveroso richiamare l’attenzione sul ruolo che il seme certificato ricopre nella tracciabilita’ delle produzioni, cosi’ come nel garantire la possibilita’ di realizzare un’agricoltura piu’ sostenibile e rispettosa dell’ambiente”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.