Grano: Coldiretti, annuncio Putin fa aumentare i prezzi


Tornano ad aumentare i prezzi del grano dopo l’annuncio del premier russo Vladimir Putin che il bando sull’export di grano russo non sara’ revocato prima della raccolta del 2011, e quindi non piu’ alla fine dell’anno. E’ questo l’effetto registrato dalla Coldiretti al Chicago Board of Trade, che e’ il punto di riferimento delle contrattazioni internazionali, dove il grano ha raggiunto i 7,13 dollari per bushel in aumento di 5,5 cent rispetto alla seduta precedente, per le consegne a dicembre 2010. La Fao ha stimato a 43 milioni di tonnellate (-30% rispetto all’anno precedente) per effetto del caldo e della siccita’ il raccolto in Russia che – sottolinea la Coldiretti – potrebbe essere costretta ad aumentare le importazioni di grano per una quantita’ di piu` di 3 milioni di tonnellate, come non avveniva da almeno dieci anni. La stessa Fao – continua la Coldiretti – e’ stata costretta a rivedere le stime per la produzione mondiale di grano per il 2010 a 646 milioni di tonnellate con un calo del 5 per cento rispetto allo scorso anno. Le prospettive di mercato hanno gia’ determinato – conclude la Coldiretti – un aumento dei prezzi che tuttavia in Italia rimangono al di sotto dei costi di produzione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.