Grano: Confagricoltura teme speculazioni per la siccità in Cina

”Oltre 5 milioni di ettari, su un totale di 24 milioni seminati a grano nel nord della Cina, soffrono per la prolungata siccita’ da quattro mesi. Ma e’ troppo presto per lanciare allarmi; gli eventi climatici cinesi non devono preoccupare i mercati internazionali e fare da volano ad operazioni speculative”. Lo afferma Confagricoltura, nel sottolineare che ”Ogni ragione di allarme va attentamente valutata, perche’ crea un rialzo dei prezzi, seguito da un puntuale ribasso delle quotazioni nel momento in cui la situazione ritorna alla normalita”’. ”Solo se la siccita’ in Cina – aggiunge Confagri – dovesse perdurare fino a tutto aprile, potrebbe profilarsi una riduzione delle rese del frumento fino a un 20%”. L’organizzazione agricola ricorda infine che la Cina, pur essendo il secondo produttore mondiale di frumento con 115 milioni di tonnellate, non ha un ruolo significativo nel commercio planetario, perche’ il 90% di cio’ che produce e’ destinato all’autoconsumo ed attualmente il Paese dispone di stock sufficienti per oltre sei mesi. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.