Grano duro: Cia, per l’Italia prezzi non remunerativi


Per il grano duro ‘made in Italy’ i prezzi restano non remunerativi: occorre rafforzare i rapporti di filiera e le politiche di sostegno per i produttori. Lo si legge in una nota della Cia che invita “l’industria molitoria ad avviare un confronto costruttivo”. Secondo la Cia, “i prezzi del grano duro ‘made in Italy’ sono in crescita, ma ancora non sono remunerativi; occorre rafforzare i rapporti di filiera, arrivando ad accordi interprofessionali; costituire una ‘cabina di regia’ per controlli sia nella fase di importazione che in quelle di trasformazione e commercializzazione”. Per la Cia, e’ necessario “garantire nella Pac la specificita’ del grano duro, per meglio affrontare e focalizzare i problemi del comparto, come e’ gia’ avvenuto per il riso. I produttori di grano duro – si legge nella nota – continuano a vivere una fase di grande difficolta’. Nonostante gli aumenti – determinati, peraltro, da fattori contingenti – registrati nelle ultime settimane (ma con quotazioni inferiori a quelle degli altri paesi europei e internazionali), i prezzi pagati ai nostri agricoltori (20-21 euro al quintale contro i 24 euro in Francia e i 28 dollari in Canada) non compensano affatto gli alti costi produttivi, contributivi e burocratici. Costi che hanno subito un’ulteriore impennata sia a causa dei rincari petroliferi che della fine (lo scorso 31 luglio) della fiscalizzazione degli oneri sociali. Un settore, quindi, in grave affanno che ha necessita’ di nuove politiche che diano reali sostegni alle imprese agricole che non possono continuare ad operare nell’incertezza piu’ profonda e in un sistema competitivo che sta fiaccando sempre piu’ i produttori italiani. Da qui l’esigenza di rendere piu’ saldi e producenti i rapporti di filiera e di lavorare in maniera seria per cercare di raggiungere efficaci accordi interprofessionali che permettano di tutelare e valorizzare il ‘made in Italy'”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.