Greening: Ue dice no a rinvio, confermata partenza dal 2015

abruzzo
“Non ci sarà nessun rinvio – dal 2015 al 2016 – dell’entrata in vigore del ‘greening’ (i pagamenti Ue agli agricoltori legati all’attuazione di misure agro-ambientali nella nuova Pac, ndr) in quanto non posso cambiare qualcosa che non è ancora entrata in vigore”. Lo ha detto il commissario europeo all’agricoltura Phil Hogan, rispondendo, a Bruxelles, alle domande dei deputati della Commissione agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo, a cui ha comunque assicurato “che per i primi due anni non ci saranno sanzioni” per i produttori in caso di errori. A Hogan avevano scritto nei giorni scorsi i coordinatori dei maggiori gruppi politici alla Comagri – Paolo De Castro (socialisti e democratici S&D), Albert Dess (partito popolare Ppe); Jim Nicholson (conservatori Ecr) e Jens Rohde (liberali Alde) – per attirare l’attenzione sul rischio di errori – fino al 7-8% – nell’applicazione dal 2015 delle misure agro-ambientali, che avrebbero potuto provocare la perdita di due a tre miliardi di euro di aiuti ‘verdi’ ai produttori. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.