Greenpeace, bene Ferrero contro deforestazione per olio di palma

palma olioÈ una ”buona notizia per le foreste indonesiane, habitat di specie minacciate come la tigre di Sumatra”, il no detto in settimana dall’azienda Ferrero e da Unilever alla deforestazione nelle proprie filiere dell’olio di palma. Lo afferma Greenpeace, che individua in questa scelta ”un modello da seguire per le altre aziende del settore che ancora non possono garantire che l’olio di palma usato nei propri prodotti non sia responsabile della distruzione delle foreste in Indonesia”. Ferrero ha sottoscritto, insieme ai suoi fornitori, il Palm Oil Charter, in cui si impegna a rispettare tutte le tipologie di foreste, a garantire la tracciabilità dell’intera filiera dell’olio di palma e a far fare un monitoraggio periodico da parte di agenti terzi. Entro la fine del 2015, attraverso questo manifesto, sarà in grado così di garantire il 100% dei propri approvvigionamenti a Deforestazione Zero. ”La produzione responsabile dell’olio di palma esiste. Il passo compiuto da Ferrero dovrebbe servire da esempio alle aziende che acquistano olio di palma di provenienza controversa”, afferma Esperanza Mora della campagna Foreste di Greenpeace Italia. ”I consumatori sono sempre più consapevoli e non vogliono essere complici dell’estinzione della tigre di Sumatra e di altre specie minacciate dalle coltivazioni di palma da olio in Indonesia”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.