Gruppo Sadam Eridania il 22 gennaio riparte la trattativa

Eridania Stabilimento San Quirico I circa 300 lavoratori in cassa integrazione dei sei ex zuccherifici Eridania Sadam destinati alla riconversione, hanno manifestato a Bologna davanti alla sede del gruppo Maccaferri, proprietario della Sadam. La protesta – organizzata da Flai-Cgil, Fai-Cisl, Uila-Uil – ha riguardato la mancata integrazione della cig. In particolare – hanno spiegato i sindacati – al 31 dicembre il gruppo Eridania-Sadam ha formalizzato la decisione di sfilarsi dall’accordo 2008 sull’integrazione degli ammortizzatori sociali per tutti quei lavoratori occupati negli ex zuccherifici, ”dismessi a seguito della riforma dell’Ocm e dopo aver ricevuto i finanziamenti Ue previsti dalla stessa riforma”. Mentre il presidio era ancora in corso, c’e’ stato un incontro tra una delegazione di manifestanti e la proprieta’, incontro che ha poi fatto dire ai sindacati che ”si sta aprendo uno spiraglio”, perche’ l’azienda ha accettato di riaprire la discussione sul ripristino degli accordi precedenti. Il 18 gennaio questi temi saranno affrontati dal cda dell’azienda e il 22 gennaio si terra’ un incontro tra le parti a Roma, nella sede degli industriali saccariferi. Eridania Sadam intanto, ha diffuso una dichiarazione dell’ amministratore delegato Piero Tamburini il quale spiega che ”la nostra decisione di non rinnovare gli accordi scaduti a fine anno trae origine dagli inadempimenti delle istituzioni locali che, dopo oltre due anni dalla sottoscrizione dei protocolli di accordo, non hanno ancora, nella maggior parte dei casi, emanato i provvedimenti necessari al concreto avvio dei progetti finalizzati alla realizzazione dei nuovi impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili di origine agricola”. Inoltre, l’ad chiede al Governo di ”adottare urgentemente, anche per il settore saccarifero, idonei strumenti che permettano di sbloccare l’avvio delle riconversioni”. In particolare, il gruppo ritiene ”indispensabile che il Governo proceda allo stanziamento degli aiuti nazionali al settore bieticolo, autorizzati dalla normativa comunitaria, onde assicurare la permanenza dei bacini di approvvigionamento nei quattro zuccherifici rimasti in attivita’ nel nostro Paese, tra cui quello Eridania di San Quirico (Parma), per il quale la societa’ riconferma il proprio impegno per la realizzazione degli investimenti finalizzati ad accrescerne ulteriormente la competitivita”’.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.