Home restaurant: alla Camera parte iter verso legge

in cucina2
“Al via oggi alla Camera l’iter della prima proposta di legge che disciplina l’attività di ristorazione nelle abitazioni private, il cosiddetto ‘home restaurant’. Il provvedimento, rendono noto i deputati M5S della Commissione attività produttive che lo hanno presentato, definirà caratteristiche e requisiti tecnici dell’emergente business. Tra questi, un massimo di 10 coperti al giorno, 8 aperture mensili e 80 annuali, l’uso della casa di residenza o domicilio, l’attestato HACCP per la somministrazione di alimenti e il regime fiscale per attività saltuaria”. “L’obiettivo di questa proposta di legge è colmare un gap normativo di un fenomeno imprenditoriale in crescita, che contribuisce a valorizzare il made in Italy e il patrimonio enogastronomico locale, distinguendolo dal settore della ristorazione vero e proprio – spiega la deputata 5stelle Azzurra Cancelleri, prima firmataria del provvedimento – . Secondo uno studio del Centro studi turistici (CTS) per Fiepet Confesercenti, l’universo degli home restaurant, solo nel 2014, ha fatturato 7,2 milioni di euro in Italia e ha contato 7mila cuochi ‘social’, 37mila eventi di social eating, una partecipazione di circa 300mila persone e un incasso medio stimato, per singola serata, pari a 194 euro”. “L’idea del M5S di una legge sugli home restaurant o home food è stata portata avanti con un ciclo di audizioni con tutti i soggetti interessati, dalle piattaforme web e social che mettono in rete questi ‘ristoranti in casa’ alle associazioni di categoria del settore che chiedevano maggiori tutele per evitare una concorrenza sleale. L’auspicio ora è che anche le altre forze politiche possano accogliere questo progetto che tutela tutti gli attori in causa: home restaurant, ristoratori veri e propri e consumatori”, concludono i parlamentari 5stelle.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.