Honk Kong chiede a Zaia più made in Italy

zaia accordo cinaOltre al vino, Hong Hong vuole più prodotti alimentari italiani, ritenuti di qualita’ e sempre più graditi nella cucina dell’importante centro economico-finanziario del Sud Est asiatico. Lo ha chiesto il segretario per il commercio e lo sviluppo economico di Hong Kong, Rita Lau, al ministro delle politiche agricole Luca Zaia che proprio nell’hub ha chiuso la sua missione in Cina di cinque giorni per la promozione dell’agroalimentare italiano. Hong Kong ha di recente abolito i dazi sul vino e ambisce a proporsi come centro regionale per il commercio e al distribuzione di vini di qualita’ e in questo senso lo scorso anno ha stretto con l’Italia un memorandum d’intesa di cooperazione bilaterale in campo vitivinicolo. Rita Lau ha anche richiesto una partnership piu’ stretta con la Regione Veneto, prima regione vitivinicola in Italia, e si e’ detta interessata ad ampliare la partecipazione di Vinitaly all’interno della fiera del vino che si svolge ogni anno ad Hong Kong. Il ministro Zaia ha dichiarato la disponibilita’ e la volonta’ di chiudere quanto prima ulteriori accordi e ha invitato la signora Lau a visitare il Veneto nel prossimo autunno.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.