I 50 anni dei Nas: Balduzzi, garanti della sicurezza


Nel 1962 erano solo 70, dislocati in sei città. Oggi sono oltre mille, suddivisi in 38 nuclei da Aosta a Ragusa. Sono i Carabinieri dei nuclei antisofisticazione (Nas), meglio noti come i ‘carabinieri della Sanita”, che oggi hanno compiuto 50 anni. Un anniversario celebrato al ministero della Salute alla presenza del presidente del Consiglio Mario Monti e del ministro Renato Balduzzi. Garanti della sicurezza in vari settori, dal farmaco agli alimenti, i Nas, negli anni, hanno portato alla luce truffe, effettuato sequestri di merci e controlli a tappeto. Una attività che si basa su dati precisi: solo nell’ultimo mese, ha affermato Balduzzi, i Nas “hanno fatto emergere truffe al Sistema sanitario nazionale per oltre 22 mln di euro”. E questo è solo l’ultimo, cronologicamente, dei risultati conseguiti: nel 2011, l’opera di contrasto all’illegalità nel Ssn ha permesso di scoprire 31 mln di euro sottratti alla sanità pubblica. Ed ancora: solo da gennaio a settembre 2012, sono 42.921 i controlli effettuati in vari settori, dagli alimenti ai farmaci, per un valore in beni sequestrati pari ad oltre 622 mln, con 100 arresti e 1.296 strutture chiuse o sequestrate. I Nas, è stato il giudizio del premier, “si distinguono per competenza specifica e per elevato spirito di servizio a tutela della comunità nazionale: oggi celebriamo cinquant’anni di successi e brillanti risultati”. Dall’emergenza legata al metanolo alla mucca pazza, dalla diossina alle ‘mozzarelle blu’, ha ricordato Monti, i Nas “quasi quotidianamente si trovano a contrastare truffe al Ssn, doping e contraffazione farmaceutica”. Rappresentano, ha affermato, una delle “eccellenze italiane”, guardata con “ammirazione anche all’estero”. “A nome di tutti gli italiani e del governo – ha concluso Monti – desidero esprimervi profonda gratitudine per quello che avete fatto, che fate e, ne sono certo, farete”. In questi 50 anni, ha sottolineato Balduzzi, i carabinieri della sanità “hanno guadagnato un unanime consenso, soprattutto da parte dei cittadini, diventando sinonimo di sicurezza sanitaria ed alimentare”. Rilevando come questi carabinieri siano “temuti perché amati”, Balduzzi ha anche ricordato che di recente è stata loro riconosciuta l’equipollenza a tecnici della prevenzione e la qualifica di ispettori investigativi antidoping.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.