I benefici della buccia di mele

mele3
Sono stati presentati dal presidente della Presidente della Provincia di Bolzano Luis Durnwalder e dai ricercatori del Centro di sperimentazione i risultati del progetto Apfel-Fit in fase di realizzazione presso il Centro di sperimentazione di Laimburg. Il progetto di ricerca, della durata di cinque anni, è stato finanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (Fesr). Le ricerche mostrano che i composti di rilevanza salutistica sono concentrati soprattutto nella buccia dei frutti. Oltre a ciò le analisi hanno rivelato che alcune varietà di mela contengono quantità molto più alte di tali composti rispetto ad altre varietà. E’ stato presentato questa mattina dal presidente della Provincia, Luis Durnwalder, e dai ricercatori del Centro il progetto Apfel-Fit finanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (Fesr) con 1 milione di euro che si concluderà il 30 settembre 2013. Il progetto fa parte dei pilastri ‘Qualita” e ‘Varieta’ e agrobiodiversita” del programma di ricerca a lungo termine del Centro di Sperimentazione Laimburg. Le varietà di mele diverse sono tantissime ed anche i più esperti pomologi a volte trovano difficoltà nell’assegnazione varietale. In Alto Adige, il 95% della produzione è costituita da soltanto 8 varietà di mele. Di contro, il Centro sperimentale di Laimburg conserva nella propria collezione alcune centinaia di varietà di mele aventi caratteristiche e proprietà nutrizionali differenti. Nel progetto Apfel-Fit i ricercatori si sono posti l’obiettivo della corretta identificazione varietale al fine di costituire una banca dati con i profili genetici di 500 varietà di mele. Ormai, nella banca dati sono conservati oltre 400 profili genetici verificati. Ciò significa che l’assegnazione varietale è stata confermata mediante comparazione del profilo genetico della stessa ma con un’origine differente. Per alcune alcune vecchie varietà (come ad esempio la ‘Tiroler Spitzlederer’, ‘Kanada Renette’ o ‘Boznerapfel’) la concentrazione di polifenoli misurati nella polpa è risultata essere 4 volte più alta rispetto al contenuto polifenolico di altre varietà sia vecchie che nuove. Ciò le rende un’importate risorsa per l’elevato contenuto di molecole bioattive.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.